,

Dopo sessantacinque anni di matrimonio marito e moglie muoiono in America lo stesso giorno

Dopo sessantacinque anni di matrimonio marito e moglie muoiono in America lo stesso giorno

Dopo sessantacinque anni di matrimonio marito e moglie muoiono in America lo stesso giorno

Una storia che ha dell’ incredibile se non fosse vera. L’ amore di due persone che non finisce con la morte ma quasi quasi la attraversa tenendosi per mano….

E’ quello che è accaduto ad una coppia americana che dopo sessantacinque anni di matrimonio, muoiono nello stesso giorno; i protagonisti della straziante ma tenera vicenda sono Harold e Ruth Knapke di Dayton nello stato dell’ Ohio (( Stati Uniti ) che dopo una lunga vita trascorsa sempre fianco a fianco, sono deceduti nello stesso giorno a 11 ore di distanza l’ uno dall’ altro quasi quello che accade ai famosi pappagalli inseparabili Agapornis; si trovavano entrambi nella stessa casa di cura quando le cattive condizioni di salute fecero si che la vita dell’ uomo cessasse l’ 11 agosto.

Quello che nessuno poteva prevedere era che sua moglie lo seguisse dopo 11 ore: la figlia della coppia Margaret Knapke ha fornito una sua spiegazione all’accaduto: “Crediamo che volesse accompagnarla nel viaggio verso la nuova vita e lo ha fatto “.

Del resto il loro amore sembrava già predestinato: i due si conoscevano sin da bambini ma l’amore sbocciò durante la Seconda Guerra Mondiale quando durante il conflitto scambiavano corrispondenze epistolari sino al momento del congedo militare dall’esercito quando l’amore trovò entrambi. Ruth amava sherzosamente ripercorrere le fasi dei loro primi approcci dicendo: “Ho lasciato che m’inseguisse fino a quando mi ha presa!”

Harold poi divenne insegnante prima, poi allenatore di atletica e infine preside in una scuola superiore di Fort Recovery in Ohio amando devotamente la sua sposa: a coronamento di questa bella favola nacquero due figli e quattro figli seguiti poi da 14 nipoti e 8 pronipoti. Erano tempi in cui bastava una bella famiglia a sentire il calore della soddisfazione e dell’appagamento e seppur con qualche ristrettezza i due rimasero sempre vicini anche grazie al sostegno e alla solidarietà di tutta la comunità.

Harold dal canto suo era uno che ci metteva passione in tutto quello che faceva ed era anche molto apprezzato dai suoi ex studenti che lo ricordano ancora oggi come Steven Stump che afferma: “ era il mio insegnante preferito. Riusciva persino a farmi amare l’algebra. Senza la sua guida, non credo che avrei raggiunto il successo che ho avuto nella vita”.

 

Poi dopo 40 anni di insegnamento Harold era andato in pensione, ma Ruth si ammalò per prima e poi negli ultimi tempi toccò a lei confortare le sofferenze del marito malato. Fu per questo che decisero di darsi conforto l’un l’altro ricoverandosi all’Health Care Center di Versailles nell’ Ohio nella stessa stanza.

Un’altra  figlia della coppia ha detto: “ E’ stata davvero una storia d’amore. Erano così uniti che non potevano andare da nessuna parte senza il partner “.

E del resto non poteva andare che così era questo l’epilogo più giusto per una vita vissuta sempre fianco a fianco così come hanno voluto testimoniare gli stessi figli nel necrologio dei loro genitori: “Hanno festeggiato insieme il sessantaseiesimo anniversario di matrimonio in paradiso”.

loading...