Elezioni Comunali Bari 2014: iniziano le manovre per la scelta del candidato sindaco del PD

By | 29 settembre 2013

Elezioni Comunali Bari 2014: iniziano le manovre per la scelta del candidato sindaco del PD

Grande fermento nel Pd che presto dovrà eleggere il nuovo segretario nazionale, che si riversa anche in Puglia dove sembra essere scoppiata una bagarre delle tessere.

I seguaci di Renzi guidati da Michele Emiliano e da Antonio Decaro cercano reclutare nuovi iscritti su tutto il territorio ed ogni circolo del Pd oltre alle tessere nominative prestampate per i vecchi iscritti, sono state messe a disposizione delle tessere in bianco pari al 30% dei vecchi iscritti in modo da riaprire il tesseramento.

Bari città ha ricevuto 1.500 tessere bianche.

Si sono venute a creare situazioni imbarazzanti e vari episodi hanno determinato una certa tensione sia a livello locale che a livello nazionale.

Il vice-segretario provinciale di Bari, Ubaldo Pagano, ha richiesto senza successo ulteriori 1.000 tessere bianche e così è stato reso pubblico che in alcuni circoli sprovvisti di moduli, sarebbe sata fatta firmare una specie di pre-iscrizione piuttosto “artigianale”.

E' partito ovviamente un esposto affinchè il partito verifichi se “siano in uso modelli di adesione non conformi alle regole” ed inoltre “non saranno considerate le tessere fatte in difformità alle regole”.

La risposta piccata di Decaro non si è fatta attendere e sulla sua pagina Facebook si sono potute leggere le sue parole: “Dopo una lunga discussione, ho convinto un mio amico ad iscriversi al Pd. Non è stato possibile perchè dicono che le tessere sono state bloccate fino a quando non si conosceranno le regole congressuali. In alternativa volevano dargli un foglio per una autocertificazione...”

In realtà tutta questa polemica pone l'accento sulle forze in campo che scenderanno a breve per darsi battaglia sia per le elezioni comunali che per le europee a cui si potrebbero aggiungere anche le elezioni regionali, qualora Nichi Vendola dovesse dimettersi.

Il sindaco uscente non potrà più ricandidarsi avendo espletato già due mandati e quindi appare probabile la candidatura di Decaro.

Alle primarie del Pd potrebbe candidarsi l'ex magistrato Desiree Digeronimo trasferita alla procuta di Roma a causa delle polemiche seguite all'assoluzione di Vendola dall'accusa di abuso di ufficio; in merito ad un suo malcelato sostegno alla Digeronimo, Michele Emiliano si è così espresso: “ sosterrò unicamente il candidato vincitore delle primarie e che è mia intenzione condividere questo percorso con il presidente della Regione Vendola e con tutti i partiti del centrosinistra. Alle primarie di coalizione, peraltro, sosterrò come è ovvio che sia, il candidato del Partito Democratico ”.

loading...