,

Sagra Fungo Cardoncello Ruvo di Puglia: programma manifestazione

Sagra Fungo Cardoncello Ruvo di Puglia: programma manifestazione

Sagra-Fungo-Cardoncello-Ruvo-di-Puglia-programma-manifestazione

L’autunno ci regala eventi che rievocano sapori e odori tipici di questa stagione e nella nostra regione non mancano sagre ed appuntamenti che suggellano definitivamente l’addio all’estate e l’ingresso nella nuova stagione.

Si è cominciato sabato 26 e domenica 27 ottobre a Minervino Murge, poi il 3 novembre a Spinazzola ; questo week end 9 e 10 novembre sarà la volta di Ruvo di Puglia, mentre domenica 17 a Cassano Murge e per finire sabato 30 novembre e domenica 1° dicembre a Poggiorsini sarà di scena il fungo Cardoncello protagonista delle tavole italiane che fa bella mostra di se nelle sagre a lui dedicate.

Grande seguito per queste “gustose” manifestazioni a cui accorre un pubblico sempre più numeroso ed informato e questi fine settimana sono oltre ad un piacevole momento di incontro e di scambio, anche un’occasione per riscoprire i sapori della tradizione dell’Alta Murgia che regale i suoi tipici prodotti dal sapore inconfondibile.

Le manifestazioni ormai divenute un appuntamento consolidato, trovano un valido supporto nelle iniziative promosse e sponsorizzate dall’UNPLI, gli Assessorati alle Attività produttive e alla Cultura e Turismo, Camera di Commercio, Regione Puglia, Provincia di Bari e Bat, il Gal e Murgia più.

La sagra si sviluppa attraverso un format ormai sperimentato e sicuramente apprezzato che va dalla degustazione di prodotti del territorio, con salsiccia e carne alla brace e soprattutto con specialità a base di fungo cardoncello che farà capolino in ogni portata del menù a cominciare dall’antipasto e proseguendo nei primi e nei secondi piatti; questo meraviglioso prodotto locale verrà apprezzato in piatti tradizionali ed anche innovativi per permettere ai palati più esigenti di ammirarne la versatilità in cucina.

Non mancheranno a fare da giusto contorno a questi appuntamenti anche arte e cultura sapientemente gestite promosse dalla Pro loco che organizzerà visite guidate, passeggiate naturalistiche , musica popolare e spettacoli folcloristici che si svolgeranno all’interno dei borghi della città di notevole interesse storico ed artistico; questa innovativa forma di turismo chiamata enogastronomico riscuote ora un successo sempre maggiore ed il cibo autentico diventa testimonianza del legame con la propria terra oltre che mezzo di conoscenza di valori, cultura e tradizioni di una specifica area geografica.

In questo contesto la sagra assume il ruolo fondamentale di grande opportunità di promozione del proprio territorio e di conseguente rivalutazione che si manifesta con programmi ricchi di appuntamenti assolutamente da non perdere.

loading...