Bari calcio trattative cessione società: domani nuovo incontro e novità calcioscomesse

0
19
Bari-calcio-trattative-cessione-società-domani-nuovo-incontro-e-novità-calcioscomesse

E’ annunciato per domani un nuovo incontro nella sede della squadra calcio Bari al fine di definire i dettagli della trattativa per la vendita della squadra.

Ad acquistare il Bari calcio, dovrebbe essere secondo voci, l’imprenditore Paolo Montemurro, grande tifoso del Bari che ha molti interessi nel capoluogo Pugliese.

Si parla di cifre che si aggirano intono ai 10 milioni.La proposta di acquisto andrà poi al vaglio dell’attuale presidente Matarrese, che pari domani non sarà presente all’incontro poiché si trova a Londra assistere alla finale di Champions League.

La squadra calcio Bari, versa in una situazione economica poco florida a causa dei debiti accumulati, debiti che naturalmente andranno a grava re sul nuovo acquirente.

Oltre al Montemurro ci sono una serie di altri potenziali acquirenti che nei giorni scorsi tramite i propri consulenti hanno richiesto ai commercialisti del Bari un quadro preciso e dettagliato della situazione patrimoniale e del bilancio del club Bari.

Quanto alla valutazione dei giocatori , un nome che va per la maggiore è quello di Nicola Bellomo,Bari-calcio-trattative-cessione-società-domani-nuovo-incontro-e-novità-calcioscomesse, molto richiesto già da mesi  da diverse squadre di serie A.

L’inchiesta ha coinvolto l’intera squadra nell’arco temporale tra il 2008 ed il 2011 durante  i campionati di serie A e di serie B.

Tra le 27 persone coinvolte nell’inchiesta Calcioscommesse e rinviate a giudizio, c’è anche il portiere granata Jean Francois Gillet,l’attuale capitano, Francesco Caputo e l’ex calciatore e Cristian Stellini, ex assistente di Conte nel periodo di allenatore della Juve.

Altri tre giocatori coinvolti, invece,  Andrea Masiello, Marco Rossi e Marco Espositohanno scelto di definire il procedimento penale a loro carico mediante la scelta del  rito alternativo del patteggiamento (concordando quindi la pena).

Il reato contestato è quello di concorso in frode sportiva.

Sarebbero state quindi vendute alcune partite; piu’ precisamente due partite durante il campionato di serie B) le partite Bari-Treviso del 10 maggio 2008 (risultato 0-1) e Salernitana-Bari del 23 maggio 2009 (risultato3-2) per un ammontare di  € 220mila , e due partite durante il campionato di serie A; le partite  Bari-Sampdoria del 23 aprile 2011 (risultato 0-1) e Palermo-Bari (risultato2-1) del 7 maggio 2011, per un ammontare invece di € 140 mila.

Oltre a quelli sopracitati, gli altri giocatori coinvoltici sono Ivan Rajcic, Vincenzo Santoruvo, Davide Lanzafame, Nicola Belmonte, Nicola Strambelli, Massimo Bonanni, Massimo Ganci e Vitangelo Spadavecchia, ai quali sarebbe stata offerta una ricompensa in denaro dal difensore William Pianu, del Treviso, ex biancorosso.

Mentre per la partita Salernitana Bari ci sarebbero invece Masiello, Stellini e Lanzafame, (già recidivi) oltre a Vitali Kutuzov, Marco Esposito, Nicola Santoni, Alessandro Parisi, Daniele De Vezze, Gianluca Galasso, Simone Bonomi, Francesco Caputo, Gillet, Corrado Mario Colombo, Raffaele Bianco, Mark Edusei e Stefano Guberti ai qualio sarebbe stata offerta una ricompensa invece, da Luca Fusco, dirigente campano ed ex giocatore barese.

Parallelamente procede intanto il processo sportivo condotto da Stefano Palazzi a Roma presso la Procura Federale.

Sono stati sentiti piu’volte i giocatori Gazzi, Barreto e Masiello e all’esito delle dichiarazioni rese, le loro posizioni sono state stralciate ;diversa invece la posizione  di Gillet, le cui accuse sono state confermate.

Gillet, che compirà 34 anni il prossimo 31 maggio, rischia quindi oltre ad una condanna penale, un provvedimento sportivo, comprometterebbe definitivamente  la sua carriera costringendolo a fermarsi qui.

loading...
loading...