Maurizio Gasparri gaffe su Jim Morrison lo scambia per un rapinatore slavo

FacebookTwitterGoogle+WhatsAppLinkedInFlipboardCondividi

Maurizio-Gasparri-su-Twitter-confonde-Jim-Morrison-per-un-ladro-slavo

Fedez dopo la gaffe di Maurizio Gasparri che ha scambiato Jim Morrison per un drogato ha detto che il vicepresidente della Camera è in “Stato Confusionale”.

Maurizio Gasparri per la gaffe su Jim Morrison si è difeso affermando che essendo un politico non deve conoscere un cantante anche se famoso ma la storia di grandi statisti del passato.

L’onorevole di Forza Italia ha risposto a tutti coloro che lo hanno attaccato che: “Ho guardato bene dei profili campione di alcuni che difendono questo Jim Morrison e sono un branco di drogati… Conosco Hegel, Platone, Hegel, di questa star occupatevi voi”.

L’onorevole Maurizio Gasparri al primo impatto con una foto che le è stata postata su Twitter non è riuscito a riconoscere il grande Jim Morrison e lo ha scambiato per un ladro slavo.

In verità ad aiutare a fare andare in confusione Maurizio Gasparri è stata la stessa foto nella quale appariva la foto di Jim Morrison ma con su scritto che l’uomo nell’immagine era un ladro slavo che aveva compiuto in pochissimi mesi tantissime rapine per l’esattezza 50.

Su Twitter è stata mostrata una foto a Maurizio Gasparri di un presunto malvivente slavo che nella sua carriera di ladro aveva compiuto più di 50 furti. La risposta alla foto di Maurizio Gasparri, sempre attivo sui social, è stata una piccolissima frase “vergogna”. Gasparri poi ha scritto frasi contro il governo Renzi esortando tutti a mandare a casa il premier e il suo esecutivo.

A foto del presunto ladro dell’est è stata postata con il seguente commento: “Questo è Goran Hadzic, ha commesso più di 50 rapine nel nordest ma ogni volta che viene preso poi è rilasciato. Basta!! Mandiamolo via!! Renzi a casa!!».

Il twett dell’esponente di spicco di Forza Italia ha provocato un’infinità di polemiche perchè l’uomo in quella foto non era un ladro ma bensì il grande Jim Morrison famoso cantante della leggendaria band dei Doors. La foto di Jim Morrison, che è stata postata a Maurizio Gasparri, risale al lontano 20 settembre 1970 quando il leader della band dei Doors fu fermato dalla polizia di Miami per degli insulti ad alcuni agenti ed a un promoter.

Il cantante dei Doors è stato probabilmente scambiato da Maurizio Gasparri come uno dei ladri che in quest’ultimo periodo stanno depredando le ville isolate del Nord Est d’Italia. La foto di Jim Morrison postata come se fosse un malvivente è stata fatta girare per parecchi giorni su Twetter ed in particolare sui profili di personaggi famosi sia della politica che dello spettacolo.

La foto di Jim Morrison camuffato da ladro slavo è stata ideata da Claudia Vago creatrice del sito web “Vergogna Finiamola Fate Girare”. Qualche settimana fa la stessa Claudia Vigo, esperta di comunicazione, aveva postato un’altra foto che ha avuto un grandissimo successo su Twetter quella del centravanti della Juventus Simone Zaza che era stato fatto diventare Abdelkader Mesbah un presunto terrorista dell’Isis.

L’Onorevole Maurizio Gasparri, anche subito dopo aver scoperto che quell’uomo ritratto nella foto non era un ladro dell’est ma il grande Jim Morrison, ha continuato ad accendere la polemica affermando che i giovani non dovevano prendere esempio dall’ex leader dei Doors morto per uso di droghe. Maurizio Gasparri ha twittato il seguente commento su Jim Morrison:  “quindi Morrison morto per overdose? ecco perché tutti questi tossici insorgono, smettano di drogarsi, evireranno stessa fine”.

In realtà non si sa quale sia stata la reale causa della morte di Jim Morrison perché il suo corpo non è mai stato sottoposto ad una autopsia. Maurizio Gasparri ha chiuso la conversazione con gli utenti di twetter che lo deridevano per essere caduto nel tranello e di non aver conosciuto dal primo istante il grande Jim Morrison con il seguente post: “Conosco Platone, Hegel, Beethoven. Di questa ‘star’ occupatevi voi”.

L’onorevole di Forza Italia molto attivo in questi giorni su Twetter ha poi attaccato il suo rivale storico Fedez con il seguente post: “Fedez? Mi ha querelato e vuole 100mila euro. Ma sono andato a controllare e lui mi ha definito un maiale. Io ne voglio 500 mila, ho già presentato la querela”.