Monza choc albanese adescava ragazze anche minorenni e le violentava

FacebookTwitterGoogle+WhatsAppLinkedInFlipboardCondividi

Monza-arrestato-albanese-che-adescava-ragazze-tramite-social-e-le-violentava

L’albanese di 39 anni che è stato arrestato nelle prime ore di ieri a Desio per aver violentato tre ragazze oltre a non avere il regolare permesso di soggiorno era anche disoccupato.

L’uomo ora è rinchiuso in carcere e dovrà rispondere di reati molto gravi come quello di violenza sessuale. I carabinieri però ritengono che l’albanese sia stato l’autore anche di altre violenze. nei prossimi giorni si attendono nuove novità su questo caso che ha scosso tutta la Brianza.

Una storia assurda e tremenda quella che stiamo per raccontare. Un uomo di 39 anni di origini albanesi che non era in possesso di un regolare permesso di soggiorno in Italia, fingeva su Facebook di essere un ragazzo di 17enne e cercava di adescare, riuscendoci, delle giovani donne.

Secondo quanto fino ad ora hanno potuto riscontrare i carabinieri della stazione di Desio, l’uomo di origini albanesi ha violentato tre ragazze una delle quali minorenne. L’albanese, stamane, è stato fermato dagli uomini delle forze dell’ordine di Desio per i reati di “violenza sessuale e divulgazione di materiale pedopornografico”.

Da quanto si apprende dalle fonti investigative, l’uomo prima convinceva le ragazze a farsi fotografare nude e poi le violentava minacciandole di divulgare le immagini. I carabinieri hanno iniziato ad indagare sull’uomo albanese in seguito all’esposto presentato da una ragazza di 23 anni che ha raccontato, nei minimi particolari, le violenze subite dall’albanese di 39 anni.

I carabinieri pensano che le vittime possano essere un numero più elevato di quelle accertate e che tra queste donne vi possano anche essere altre ragazze che non hanno ancora compiuto la maggiore età. I carabinieri di Desio hanno reso pubblico un numero telefonico a cui chiamare nel caso di violenze subite dall’uomo albanese fermato nelle prime ore di stamane.

Il numero telefonico da contattare nel caso si è entrati in contatto con l’uomo albanese è il seguente: 0362304400. L’uomo albanese si fingeva un ragazzo di soli 17 anni e chattava su Facebook usando un profilo falso facendosi chiamare Enzo Milano.

L’uomo prima era molto gentile e dolce con le ragazze, poi chiedeva che gli fossero inviate delle foto compromettenti ed in seguito iniziava a ricattarle. L’albanese di 39 anni, una volta in possesso delle foto, ricattava le ragazze dicendo che se non avessero avuto rapporti con lui avrebbe condiviso le immagini con tutti i loro contatti.

La ragazza di 23 anni che ha subito la violenza e poi ha deciso di denunciare l’accaduto ha raccontato che a convincerla a presentare l’esposto contro l’uomo albanese è stata la madre. I carabinieri sono entrati in possesso anche dei vestiti che la giovane donna indossava quando fu violentata dall’uomo di 39 anni. I carabinieri di Desio sono quasi convinti che l’uomo abbia approfittato anche di altre donne. Secondo gli uomini delle forze dell’ordine, l’uomo aveva un atteggiamento molto spavaldo e agiva senza alcun timore anche perché aveva raggiunto una certa sicurezza nell’adescare le giovani donne.