Impact Farm, in Danimarca in citta si produce verdura e frutta

FacebookTwitterGoogle+WhatsAppLinkedInFlipboardCondividi

Impact-Farm-come-coltivare-frutta-e-verdura-in-una-serra-in-città

In Danimarca si è deciso di dare una svolta green alle città. E’ già stata messa in atto una brillante idea di un ingegnere che aveva pensato di installare in alcune zone di una città una serra che possa permettere la coltivazione di frutta e verdura a costo zero.

La prima serra è stata installata nel pieno centro di Copenaghen. Nella serra sono stati piantati i semi di basilico e di prezzemolo. In seguito il raccolto sarà acquistato dai ristoranti vicini che lo utilizzeranno per cucinare i loro piatti prelibati.

Un’idea che potrebbe trasformare le nostre città rendendole più vivibili e più green. Attrezzare tante serre urbane tra il cemento della città in modo da produrre frutta e verdura genuina e a bassissimo costo rendendo il territorio molto più verde.

Il progetto delle serre da installare in città è stato ideato da un ingegnere danese, Mikkel Kajer che ha progettato una serra che può essere montata facilmente anche da una persona non esperta.

Una trovata geniale quella di alcuni studiosi danesi che hanno inventato una serra che può essere installata in città e consente di produrre frutta e verdura e chilometro 0. Per posizionare la serra servono pochi metri quadri di spazio e 10 giorni di lavoro. Subito dopo l’installazione si può iniziare a piantare i semi della frutta e verdura che si intende coltivare.

Il primo raccolto, secondo i ricercatori danesi, potrà avvenire il prossimo autunno ed anche i ristoranti potranno dotarsi di apposita serra per produrre autonomamente frutta e verdura.

La speranza di tanti è cibarsi di frutta e verdura fresca, conoscere con assoluta certezza la provenienza dei prodotti e, preferibilmente spendere poco. Ma questo desiderio è pressoché irrealizzabile se non si ha a disposizione un orto ben fornito e ben tenuto; tra l’altro non è facile essere in grado di coltivare ortaggi secondo la stagionalità.

E allora questo desiderio rimane un sogno e ci si affida all’ortolano più vicino a casa che ha la frutta migliore al costo più contenuto. Ora, però, forse le cose stanno per cambiare e presto potrà essere alla portata di tutti o quasi coltivare in casa frutta e verdura.

Il progetto nasce in Danimarca e presto arriverà anche da noi. Il progetto che altro non è che una serra si chiama The Impact Farm e darà la possibilità di coltivare in casa, o meglio, in città, frutta e verdura. La serra in questione potrà essere realizzata in città e sarà costruita con materiali ecologici. La serra sfrutterà le fonti rinnovabili, potrà essere istallata anche sul cemento e la sua costruzione così come il suo smantellamento sarà estremamente semplice. La si potrà realizzare in soli 10 giorni.

La serra è realizzata con il solo materiale da riciclo e ed è autosufficiente sia per l’acqua di cui necessita sia per l’energia. Infatti l’energia è sfruttata dal sole mentre l’acqua è quella piovana. Con The Impact Farm sarà possibile coltivare molti prodotti tutti di ottima qualità. La serra può garantire un raccolto fino ad un massimo di tre tonnellate in un solo anno.

La serra sarà messa sui mercati dal prossimo autunno ma il costo non è ancora stato comunicato.  Mikkel Kjaer, ideatore del progetto ha spiegato: “Vogliamo ricollegare le persone al cibo, dando loro uno spazio verde che porta la natura di nuovo nelle nostre città”. soluzioni su piccola scala per il più fondamentale dei problemi, ovvero, fornire il cibo, anche creare lavoro e stimolare l’interazione sociale. Con queste serre l’auspicio è che si riuscirà a dar vita a una cosiddetta micro-economia perché la volontà è quella di vendere i prodotti coltivati a km 0”.

L’idea nata da ricercatori della Danimarca potrà essere esportata in tutta Europa e per realizzare la serra vi è bisogno solo di dieci giorni e di circa 50 metri quadri di spazio. L’idea è quella di sfruttare spazi esigui e di poter produrre frutta e verdura non solo per soddisfare il fabbisogno familiare ma anche quello di ristoranti attigui tutto ad impatto zero.

La serra che è stata ideata in Danimarca inizierà a produrre frutta e verdura già dal prossimo autunno e si spera che possa presto nascere altre idee come queste per garantire del cibo genuino a chilometro zero.