Torino, shock auto sbatte contro il palo di un semaforo morti tre giovani

Torino-choc-auto-contro-il-palo-di-un-semaforo-morti-tre-ragazzi

Il ragazzo che si è salvato nel terribile schianto delle tre di stamane avvenuto a Torino che ha provocato la morte di tre ventenni ha soli 17 anni ed è ora ricoverato in “codice giallo” in un plesso ospedaliero del capoluogo lombardo.

I carabinieri durante la giornata di oggi hanno ascoltato la versione sull’accaduto di alcuni testimoni che hanno assistito al terribile incidente. Gli investigatori ascolteranno l’unico superstite dell’incidente, il ragazzo non ancora maggiorenne, nelle prime ore di domani.

Rabbia e dolore ha provocato a Torino la notizia della morte di 3 ragazzi rispettivamente di 19, 20 e 21 anni avvenuta nella notte tra le giornate di sabato e domenica. I tre ragazzi sono morti in seguito ad un terribile incidente stradale avvenuto alle ore 3,00 di stamane. I tre giovani, con un quarto loro amico, erano a bordo di una Fiat Punto, che per cause non ancora ben precisate, è stata tamponata da un’altra auto ed ha terminato la sua corsa contro il palo di un semaforo.

L’urto è stato particolarmente violento e i tre ragazzi sono morti sul colpo, il quarto è ricoverato in grave condizioni. Da una prima sommaria ricostruzione dei carabinieri che sono giunti sul posto sembra che il conducente dell’auto che ha tamponato la Fiat Punto dove erano a bordo i tre ragazzi morti ha perso il controllo del veicolo.

Il tragico evento è avvenuto in uno dei quartieri più popolosi di Torino a Mirafiori in Piazza Cattaneo nelle vicinanze di Corso Orbassano. I carabinieri hanno constatato che, anche se erano le tre di notte, il semaforo funzionava regolarmente e che l’incidente è stato causato probabilmente dall’eccessiva velocità dell’auto che ha provocato il tamponamento.

I quattro ragazzi che erano a bordo della Fiat Punto, per il violento impatto sono stati catapultati fuori dall’auto su cui viaggiavano. I ragazzi, che sono morti sul colpo in seguito al terribile incidente, sono Luca Oliviero di soli 20 anni che abitava a Orbassano che era il conducente della Punto e due fratelli Matteo e Catriel Forte rispettivamente di 19 e 20 anni che erano originari di Rivalta.

Il quarto ragazzo è ora ricoverato presso il Cto di Torino e dal primo bollettino medico dell’ospedale torinese sembra che il giovane sia fuori pericolo. Sempre nello stesso punto dove si è verificato il terribile incidente nelle prime ore di stamane, ieri sera era avvenuto un altro incidente che ha provocato il ribaltamento di una Fiat Brava.

Gli inquirenti stanno cercando di comprendere come possa essersi verificato un incidente così grave in uno dei quartieri più popolosi di Torino. Subito dopo il tragico evento sul posto sono arrivati i medici del pronto soccorso che non hanno potuto far altro che constatare la morte dei tre giovani.

loading...