Salute, l’insorgenza del tumore alla gola è provocata dal sesso orale

Salute-una-delle-cause-del-tumore-alla-gola-è-il-sesso-orale

Tanti studi sono stati eseguiti per comprendere come combattere le varie forme di cancro. Però ci sono ancora delle neoplasie che non sono oggetti di molti studi che però provocano numerosi decessi.

Uno di questi il cancro al cavo orale che in un anno solo in Italia determina la morte di più di 200 mila persone. Dopodomani, il 1 aprile sarà dedicata una giornata al cancro del cavo orale con screening gratuiti in diverse città italiane. La Giornata contro il cancro al cavo orale è stata organizzata dall’AOOI.

Il Papilloma Virus, secondo recenti studi, è la causa di quasi la metà delle neoplasie che colpiscono l’orofaringe in Italia. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha diffuso la notizia che nel nostro paese sono 12 ogni 100 mila persone che soffrono di questo tipo di cancro che provoca anche molti decessi. Importante, per arginare questo tipo di cancro è la prevenzione che consente di poter affrontare meglio e di guarire da questo tipo di neoplasia.

Negli ultimi anni sono stati fatti passi da gigante nella lotta contro il cancro. Sono tantissimi i tumori dai quali si può guarire. Per riuscire a combattere efficacemente il tumore è importantissima la diagnosi precoce.

Sono diversi gli studi che dimostrano che uno stile di vita sano, senza eccessi, cercando di curare la dieta alimentare puoi riuscire ad impedire l’insorgenza di un tumore. Uno dei tumori che in questi giorni sarà al centro dell’attenzione è quello che si sviluppa nel cavo orale che in Italia è molto diffuso, Il 1 aprile sarà possibile in numerose piazze italiane fare un screening gratuito.

Solo in Italia, secondo recenti statistiche del Ministero della Salute, sono 9 mila le persone che ogni giorno  scoprono di avere una neoplasia. Il tumore e l’infarto sono le malattie, che in questi ultimi anni, hanno provocato nel mondo più decessi.

Il cancro al cavo orale è una neoplasia di cui poco se ne parla ma che provoca, solo in Italia la morte, più di 200 mila persone. Per informare come prevenire questo tipo di tumore il 1 aprile si svolgerà la giornata Nazionale della prevenzione AOOI.

Uno dei tumori a cui non viene data l’importanza necessaria è quello al cavo orale. Secondo gli ultimi dati, però, il cancro alla gola è una neoplasia che si sta diffondendo molto rapidamente anche tra i più giovani ed ha un altissimo tasso di mortalità.

In tutto il mondo sono milioni i pazienti che scoprono di essere stati colpiti dal cancro alla gola ma le ricerche su come prevenire e curare questo tipo di malattia sono ancora poche. Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità il cancro alla gola può essere sconfitto con la prevenzione.

Una giornata molto importante per la prevenzione quella si svolgerà il prossimo 1 Aprile. Per gli inizi del prossimo mese si svolgerà  la seconda giornata nazionale della prevenzione AOOI,  che sarà concentrata sulla prevenzione di uno dei tumori più in grossa crescita in questi ultimi anni, quello che colpisce il cavo orale.

Il cancro al cavo orale non viene molto considerato e sono poche le ricerche che vengono svolte anche se è una neoplasia che solo in Italia colpisce 500mila persone e provoca il decesso di 270 mila pazienti. Statistiche che fanno rabbrividire e che secondo l’organizzazione mondiale sono in netto aumento. I dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità rendono noto che in Italia il cancro al cavo orale è la quinta neoplasia a causare il maggior numero di decessi. L’OMS ha anche rivelato che ad esserne colpiti sono soprattutto gli uomini che hanno un’età compresa tra i 50 e i 70 anni.

Secondo quanto riferito dall’OMS il tumore al cavo orale è in grossa crescita, in questi ultimi anni sta colpendo sempre più giovani e soprattutto le donne. Le cause del tumore al cavo orale sono principalmente il fumo, una cattiva alimentazione e l’uso di alcol.

Anche l’ambiente di lavoro, laddove vi è la presenza di agenti chimici, contribuisce a provocare l’insorgenza del tumore al cavo orale.

L’OMS ritiene che una delle cause principali del cancro al cavo orale sia anche il sesso orale. L’associazione AOOIL ha reso noto che: “L’infezione da Hpv  è indicata come la causa del 36% dei tumori dell’orofaringe e il dato è in costante aumento. Ogni anno vengono diagnosticati circa 12.000 nuovi casi con un tasso di incidenza di 12 casi per 100.000 italiani, mentre nei Paesi dell’Unione Europa questo dato si assesta a 18 casi per 100.000 abitanti. Nei Paesi scandinavi e negli Stati Uniti sta raggiungendo, con il 70%, livelli endemici”.

Sarà molto importante la Giornata Nazionale della prevenzione AOOIL perché interamente dedicata ad informare anche con la distribuzione di volantini e brochure per evitare di essere colpiti dal tumore al cavo orale.

Inoltre, per la prevenzione del tumore al cavo orale, saranno più di 7 mila gli screening gratuiti effettuati in diverse città italiane.

loading...