Puglia, terrore alle Poste: cliente reagisce e mette in fuga i rapinatori

By | 19 giugno 2017

Ad averla vinta sui rapinatori è stato lui, un tabaccaio 57enne di Trepuzzi, che non ha mollato l'incasso del fine settimana, 5.500 euro, e ha messo in fuga dopo una colluttazione i due malviventi.

Incappucciati e armati se la sono data a gambe con un bottino misero di appena 200 euro, in monetine.

Le conseguenze della rapina di questa mattina presso l'ufficio postale di Trepuzzi sarebbero potute essere ben più gravi se i rapinatori alla reazione del tabaccaio, Maurizio Passante, originario di Squinzano, avessero risposto con le armi e avessero sparato tra la gente presente all'interno dell'ufficio postale.

L'uomo, eroicamente, ha difeso senza timore e con tutte le sue forze l'incasso del fine settimana e non si è fatto intimidire dai due malviventi che, sotto la minaccia di una pistola gli hanno intimato di consegnargli il denaro.

L'uomo era appena varcato la soglia dell'ufficio postale e si era avvicinato alla colonnina per prendere il numero per poter versare l'incasso. È stato in quel momento che due malviventi, vestiti di nero e incappucciati, hanno fatto irruzione. Si sono avvicinati all'uomo tentando di bloccarlo per farsi consegnare il denaro che aveva con se'. Il 57enne, però, senza pensarci su due volte ha reagito. Ha prima opposto resistenza e poi ha ingaggiato una colluttazione con i rapinatori che lo hanno colpito in fronte con il calcio della pistola, prima di fuggire via con gli spiccioli, e a bordo di un'auto parcheggiata fuori dall'ufficio postale e guidata probabilmente da un complice.

 

Sul posto sono arrivati subito i carabinieri della locale stazione allertati dai testimoni, che riferiranno ai militari i particolari di quanto accaduto. Testimonianze che si uniranno al racconto del tabaccaio che, subito dopo la rapina, è stato soccorso e medicato per la ferita e le escoriazioni rimediate durante la colluttazione. Sulle tracce dei malviventi ora ci sono già i carabinieri della Compagnia di Campi Salentina e i militari della stazione di Trepuzzi. Oltre alle testimonianze raccolte, saranno analizzati i filmati delle telecamere mentre già sono state avviate le ricerche per rintracciare l'auto dei rapinatori.

 

loading...