Viene lasciata una settimana prima del matrimonio, la promessa sposa invita 150 clochard al banchetto nunziale

0
78
Couple holding hands

Due anni della sua vita dedicati ad organizzare il giorno più bello: quello delle sue nozze poi ad una sola settimana dalla cerimonia la terribile notizia, l’amore è finito.

Sarah Cummins di soli 25 anni però ha voluto comunque festeggiare. La ragazza ha raccontato che: “È stato devastante. Ho chiamato amici e parenti chiedendo scusa a tutti, ho cancellato la cerimonia, ho pianto fiumi di lacrime. Quando poi ho realizzato che il banchetto da 30mila dollari non sarebbe stato rimborsato e che tutto quel cibo sarebbe finito alle ortiche ho cominciato a sentirmi male e ho deciso: il banchetto si farà lo stesso. In questi due anni ho sempre pensato che il 15 luglio 2017 sarebbe stato un giorno da ricordare per tutta la vita e ho voluto che, nonostante tutto, fosse davvero così. Gli invitati non lo dimenticheranno facilmente. E questo vale anche per me”.

Sarah non ha voluto raccontare i motivi che hanno determinato le decisioni di non celebrare più le nozze ma con l’aiuto di alcuni amici ha contattato 150 clochard per invitarli a quello che doveva essere il suo banchetto nunziale.

Sarah era seduta al tavolo con la madre e i due suoi testimoni ed ha così spiegato la sua singolare scelta: “Ora, almeno, avrò anche un ricordo felice di questa giornata, non solo dolore. Volevo un sabato da ricordare per tutta la vita, e sarà così”.

 

Loading...