Incubo sulle rotaie, in delirio 500 passeggeri intrappolati in un treno guasto per 4 ore, senza acqua e condizionatori, percepiti 50 gradi

0
82
Ennesima disavventura per i passeggeri della Roma-Lido, la ferrovia urbana che collega il centro della Capitale con il litorale. Ieri sera, poco prima delle 20, un treno è rimasto fermo a pochi metri dalla stazione di Porta San Paolo costringendo il personale Atac - la municipalizzata per i trasporti - a far evacuare i passeggeri a bordo. Romani e turisti sono stati fatti scendere all'interno del tunnel da dove sono stati poi guidati fino all'uscita seguendo i binari della linea ferroviaria. In molti sono rimasti sbigottiti mentre cercavano di raggiungere l'uscita della stazione, facendosi luce con i telefonini. ANSA/DOMENICO PALESSE

Un incubo senza fine quello di 500 passeggeri che sono rimasti bloccati per circa 4 ore in un treno guasto senza avere la possibilità di utilizzare condizionatori e ricevere acqua per dissetarsi.

Secondo quanto riferito dalle stesse autorità nei vagoni erano percepiti 50 gradi. Il treno era partito da Milano e doveva arrivare a Marsiglia ma si è dovuto fermare tra la Lombardia e il Piemonte per un guasto al locomotore.

Man mano che i minuti passavano aumentava il nervosismo tra i passeggeri. Il treno si è fermato tra Voghera e Tortona.

Erano tantissimi i vacanzieri diretti a mare nelle località di villeggiatura della Liguria e della Costa Azzurra.

Le prime richieste di aiuto sono arrivate tramite social: “Siamo fermi al sole, senza acqua”. “Qui dentro ci sono almeno 50 gradi  non si respira”.

Sul posto sono intervenuti gli uomini della Protezione civile che sono riusciti a trainare il treno nella stazione di Tortona. Sono entrate in azione gli uomini del 118 che hanno soccorso alcuni passeggeri colti da malore per il caldo asfissiante.

Il treno, dopo quattro ore di fermo, è ripartito alle 19,30.

Loading...