Ancora misteriosi i motivi della morte dell’attore Cory Monteith star di Glee

Ancora misteriosi i motivi della morte dell’attore Cory Monteith star di Glee

Ancora-misteriosi-i-motivi-della-morte-dell’attore-Cory Monteith-star-di-Glee

Un’ altra giovane vittima nel mondo apparentemente dorato dello spettacolo.

Si tratta del protagonista della serie televisiva “ Glee “ , l’ attore Cory Monteith trovato morto dalla polizia in una camera d’albergo della città di Vancouver in Canada.

A soli 31 “vantava” già un passato di abusi di alcool e sostanze stupefacenti.

L’attore, che nella serie televisiva interpretava il quarterback Finn Hudson, è stato trovato morto dal personale di servizio dell’ albergo al 21 esimo piano del Fairmont Pacific Rim Hotel allertati dal fatto che non avesse liberato la stanza in cui alloggiava. Pare che siano state escluse le cause di morte violenta, stando alle dichiarazioni rilasciate dal   vice capo della polizia Doug Lepard.

Pare che Monteith prima di rientrare in hotel aveva trascorso la serata con altre persone le cui testimonianze sono al vaglio della polizia ma comunque non esistono al momento informazioni concrete sulla causa della morte, cosi come ha spiegato la coroner Lisa Lapointe.

Ciò che appare inconfutabile è che Cory Monteith avesse seri problemi di dipendenze visto che ad aprile era spontaneamente entrato  a far parte di un programma di riabilitazione per combattere l’ abuso di sostanze.

Questa notizia avevo stupito sia i fans che i suoi colleghi in particolar modo Matthew Morrison, ma purtroppo l’attore non era nuovo a questo genere di pericolose esperienze anzi era sopravvissuto ad una adolescenza bruciata dagli eccessi portandosi dietro non pochi strascichi. Egli stesso aveva commentato: “ Sono fortunato ad essere ancora vivo. Ho bruciato un sacco di ponti. Avevo un problema serio. Sono andato in rehab ma poi sono tornato a fare quello che facevo prima. Ho rubato una considerevole somma di denaro da un membro della mia famiglia. Sapevo che mi avrebbero preso ma ero così disperato che non me ne importava. Era un grido d’ aiuto “.

E a nulla è valso il sostegno di Lea Michele, compagna sul set e nella vita di Cory; conosciutisi sul set di “ Glee “ i due attori avevano una relazione amorosa , ma a quanto pare l’attrice 26 enne non era riuscita ad aiutarlo perchè sembra quasi certamente un’ overdose la causa del decesso di Cory Monteith.

La verità sarà rivelata nei prossimi giorni quando saranno disponibili i risultati dell’autopsia sul corpo del giovane attore.

In base alle dichiarazioni della polizia la causa della morte non è stata ancora ufficialmente appurata, ma quel che è certo è che nella stanza d’albergo non ci fosse alcun segno di violenza.

Rispondendo ad una chiamata di emergenza, i soccorritori avevano trovato già morto Cory Monteith nell’albergo del centro il Fairmont Pacific Rim Hotel.

Il capo della polizia di Vancouver ha rilasciato alcune dichiarazioni nelle quali si spiega che l’attore era stato registrato al Fairmont Hotel il 6 luglio ed avrebbe dovuto lasciare la sua stanza il sabato 14 luglio.

Pare che con lui venerdì sera ci fossero altre persone, ma che alla fine sarebbe rimasto solo.

Da quel momento sino al ritrovamento del cadavere resta un vuoto che forse solo l’autopsia chiarirà.

loading...