Eataly Bari: oggi 31 luglio 2013 inaugurazione del più grande polo dell’alimentazione del sud

0
19
Eataly-Bari-oggi-31-luglio-2013-inaugurazione-del-più-grande-polo-dell’alimentazione-del-sud

 

Eataly-Bari-oggi-31-luglio-2013-inaugurazione-del-più-grande-polo-dell’alimentazione-del-sudOggi 31 luglio 2013 si inaugura la più grande kermesse dedicata all’ alimentazione del Sud: Eataly Bari si svolgerà in uno spazio dedicato alla manifestazione di ottomila metri  quadri all’ interno della zona monumentale della Fiera del Levante di Bari e sarà incentrato sul principio del mangiar bene e consapevole. Lo slogan che caratterizza Eataly Bari è “ imparare, mangiare, comprare “ e sarà dedicato al levante ed alla mezzaluna fertile dove è nata l’ agricoltura.

Sarà possibile visitare la manifestazione dal martedì alla domenica in location di sicuro effetto in due piani affacciati sul mare, 15 punti di ristorazione un grande mercato con prodotti di prestigio della tradizione italiana, senza dimenticare un centro congressi, due aule didattiche ed uno spazio destinato alla Banca Popolare di Bari.

Il marchio è stato fondato da Oscar Farinetti e fanno compagnia ai 10 Eataly in Italia anche 1 a New York e 11 in Giappone.

Arriva a Bari sotto l’insegna “ eataly alti cibi “ grazie all’investimento di 15 milioni di euro di Eataly Puglia società partecipata da Eataly Distribuzione  con la partecipazione di 3 soci pugliesi : Fabrizio Lombardi Pijola, Michele Annoscia ed i fratelli Pasquale, Francesco e Mimmo Casillo del Molino Casillo.

Ci saranno ristorantini con terrazze sul mare dove degustare pasta e pizza, carne, pesce, verdure, fritture, salumi e formaggi. Non mancheranno inoltre la rosticceria, la piadineria dei fratelli Maioli, il laboratorio “mozzarella show”a cura del caseificio Montrone di Andria e l’aperitivo “vino libero”; saranno presenti marchi come la caffetteria Illy, la gelateria Lait e i prodotti di pasticceria a cura di Luca Montersino.

I 1000 coperti garantiranno la possibilità a tutti di godere di tante prelibatezze ad un prezzo accessibile.

Non mancheranno l’enoteca con vini importanti italiani con un occhio di riguardo verso le etichette pugliesi ed un vero birrificio artigianale; presenti alla manifestazione anche la famiglia Rendine titolare dell’azienda Natura e qualità per il reparto ortofrutta.

Ci saranno dei percorsi tematici a cui partecipare come la produzione artigianale di birrifici, panifici, piadinerie, pasticcerie e produzioni di pasta fresca a cura del pastificio De Michelis.

I più curiosi potranno prendere lezioni di cucina  sotto la supervisione di Slow Food dagli chef Pietro Zito e Peppe Zullo all’interno delle aule didattiche fruibili sia dagli adulti che dai bambini.

Ricordiamo che le aule didattiche, la sala congressi e le due terrazze potranno essere prenotati per eventi privati.

Saranno presenti più di mille produttori con una rappresentanza della Regione Puglia pari al 40 % in buona parte costituita da presidi Slow Food.

Ad incorniciare il tutto ci saranno reparti dedicati alla casa ed alla cucina e reparti dedicati alla cura del corpo e della casa insieme ad una libreria a marchio librerie.Coop.

Un bel binomio caratterizzato da cibo e cultura che devono andare a braccetto.

La variegata offerta enogastronomica pugliese trova ampio spazio in questo contesto che punta l’ attenzione su prodotti semplici e autentici che sono i protagonisti di una cucina sana e naturale.

loading...