breaking-news, Italia

Barletta fuga di gas esplode parrucchiere, un morto e tre feriti

Barletta-fuga-di-gas-esplode-parrucchiere-un-morto-e-tre-feriti

Nel pieno centro di Barletta nel pomeriggio ieri è esplosa una conduttura di gas che ha provocato il decesso di una persona e il ferimento di altre tre.

L’esplosione è avvenuta alle ore 18,30 in una palazzina in pieno centro a Barletta.

L’uomo, che è morto in seguito all’esplosione, si chiamava Nicola Delvecchio ed era un operaio della ditta ItaIgas.

L’Italgas gestisce le conduttore di gas in tutta la città di Barletta.

Nicola Delvecchio lavorava da parecchi anni nell’Italgas, aveva 56 anni ed era residente a Margherita di Savoia.

La prima chiamata all’Italgas da parte dei residenti della palazzina di Via Milano era arrivata intorno alle ore 14,00 di ieri pomeriggio.

Il Delvecchio ieri non doveva lavorare ma era stato chiamato in servizio da alcuni suoi colleghi che non riuscivano a trovare la causa di una perdita di gas in una palazzina Via Milano in pieno centro a Barletta.

L’uomo di Margherita di Savoia aveva cercato inutilmente di  aiutare i suoi colleghi telefonicamente, poi aveva deciso di recarsi sul posto.

Gli operai dell’Italgas, per cercare la perdita di gas, avevano iniziato a scavare per strada ma all’improvviso c’è stata la forte esplosione.

L’esplosione si è verificata in un locale adibito ad un’attività di parrucchiere che era chiuso per la festività del 25 aprile.

Nicola Delvecchio è morto sul colpo, mentre altre tre persone sono rimaste ferite, si tratta del comandante della Polizia Municipale di Barletta, Savino Filannino, che si è fratturato una caviglia, un pompiere che ha riportato delle lievi ferite al capo e un dipendente dell’Italgas.

L’operaio dell’Italgas è ricoverato presso il plesso ospedaliero “Dimiccoli” di Barletta, il comandante dei vigili urbani e il pompiere sono ricoverati all’ospedale “Bonomo” di Andria.

La palazzina dove è avvenuta l’esplosione è stata evacuata.