Loading...

Sla, efficaci trapianti con cellule staminali a 18 pazienti

0
171
Sla-risultati-positivi-da-cura-con-cellule-staminali

Sla-risultati-positivi-da-cura-con-cellule-staminali

Angelo Vescovi, il ricercatore che ha portato a termine la Fase I della sperimentazione del trapianto di cellule staminali su malati di Sla ha dichiarato che “I risultati sono eccellenti. Tuttavia è ancora presto per poter parlare di una cura contro la Sla e sono necessari ulteriori conferme. Con la fase II della sperimentazione ai nastri di partenza, nel 2016, su altri 70-80 pazienti”.

Il professore Angelo Vescovi insegna Biologia cellulare all’università Bicocca di Milano e, alla Casa Divina della Sofferenza di San Giovanni Rotondo, ricopre la carica di direttore scientifico.

Una nuova svolta alla cura della Sla può essere data da una terapia, ancora in via sperimentale, che si basa sul trapianto di cellule staminali.

La cura della Sla con cellule staminali è ancora in via di sperimentazione ma ha già dato degli ottimi risultati.

Il trapianto delle cellule staminali è stato sperimentato dall’equipe del professor Angelo Vescovi su 18 pazienti colpiti da Sla.

I risultati, secondo quanto riferito dallo stesso professor Angelo Vescovi, sono positivi.

Il professore, che è a capo dei ricercatori che hanno creato questa nuova cura, ha detto che non si può ancora dire che la Sla può essere sconfitta ma i risultati che si stanno ottenendo con trapianto delle cellule staminali sono incoraggianti.

Il professor Angelo Vescovi ha svelato che la sperimentazione è alla fase I e consiste nel trapiantare cellule staminali, che sono state prelevate da feti abortiti spontaneamente, ai malati di Sla.

Le cellule staminali che sono trapiantate sono controllate dall’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco.

Il professor Angelo Vescovi ha anche detto che molto presto si passerà ad una fase successiva della sperimentazione.

La possibilità di poter accedere ad una fase II della sperimentazione è stata conseguita in seguiti agli ottimi risultati ottenuti con la fase I.

La fase II avverrà sempre in Italia su un numero più elevato di pazienti,  essere dagli 70 agli 80 malati e sarà condotta in Italia agli inizi del 2016.

Il professor Angelo Vescovi terrà una conferenza stampa a Roma il prossimo 29 settembre durante la quale illustrerà i risultati della prima fase di sperimentazione della cura sulla Sla.

Loading...