Loading...

Torino video choc padre acquista droga e si buca vicino al figlio di pochi mesi

0
263
Torino-video-choc-padre-acquista-droga-e-si-buca-vicino-al-figlio-di-pochi mesi

Torino-video-choc-padre-acquista-droga-e-si-buca-vicino-al-figlio-di-pochi mesi

Una maxi operazione contro lo spaccio della droga è stata condotta dal comando dei carabinieri della Compagnia di Oltre Dora a Torino. La banda era composta da 19 persone di cui 14 sono state arrestate dalle forze dell’ordine e 5 invece hanno ricevuto altre misure restrittive.

Le 19 persone coinvolte nel maxi spaccio di droga sono tutte di origine africana. I carabinieri, nel corso della delicata operazione, hanno sequestrato più di 500 dosi. Lo spaccio delle sostanze stupefacenti, eroina e cocaina, avveniva nelle vicinanze della centrale Piazza della Repubblica a Torino.

I clienti degli spacciatori erano eterogeni, alcuni erano studenti, altri erano operai e altri ancora liberi professionisti.Le indagini dei carabinieri della Compagnia di Oltre Dora hanno avuto inizio sei mesi fa, a giugno scorso.

I carabinieri, per comprendere come si muoveva la banda, avevano installato una telecamera nascosta nelle vicinanze della zona dove avveniva lo spaccio.  Le riprese effettuate dalla telecamera mostrano studenti che si recavano nel posto stabilito, acquistavano la dose e poi la consumavano subito dopo per strada.

Un video in particolare ha colpito molto i carabinieri ed in seguito è stato reso pubblico dagli uomini delle forze dell’ordine. Il video riprende un giovane papà che si reca con un amico nel posto dove di solito si trovano i pusher, l’uomo non è solo perché ha con sé il figlio piccolino di pochissimi mesi che è seduto in un passeggino.

L’uomo, incurante della presenza di suo figlio, dopo aver acquistato la dose se la inietta alla presenza del piccolo, lo stesso fa dopo pochi minuti il suo amico. Le forze dell’ordine hanno filmato 24 ore su 24 gli spacciatori in azione. Sono state oltre 3 mila le ore di registrazione e le forze dell’ordine hanno potuto constatare che erano circa 50 i clienti che ogni giorno si recavano dagli spacciatori africani.

Lo spaccio avveniva durante tutto l’arco della giornata ma soprattutto in piena mattina e i clienti si bucavano anche alla presenza di passanti. Sono state numerose le segnalazioni dello spaccio avvenute negli ultimi mesi. Le forze dell’ordine su disposizione dei magistrati Paolo Borgna e Alessandro Provazza hanno disposto il sequestro di un chiosco che era situato nelle vicinanze della piazza della Repubblica dove avveniva lo spaccio.

Il chiosco era considerato dagli inquirenti la base logistica della banda di africani. Le indagini sono ancora in corso per comprendere se la banda di extracomunitari avesse dei capi o agisse da sola. Il comandante dei carabinieri, Arturo Guarino ha così commentato la maxi operazione che ha determinato l’arresto di 19 persone: “Non esiste una zona franca per la delinquenza, ogni zona è presidiata e controllata”.

A Torino i controlli sullo spaccio della droga negli ultimi 4 mesi hanno portato all’arresto di 75 malviventi. Ecco il video reso disponibile dalle forze dell’ordine di Torino.

Loading...