Sarà un Natale da ricordare con Luna piena, stelle cadenti e una cometa

0
80
Sarà-un-Natale-da-ricordare-con-Luna-piena-stelle-cadenti-e-una-cometa

Sarà-un-Natale-da-ricordare-con-Luna-piena-stelle-cadenti-e-una-cometa

Sarà un Natale spettacolare per gli amanti dell’astronomia con tantissimi eventi che potranno essere visti anche ad occhio nudo. Per tutto il mese di dicembre, che secondo le previsioni sarà sgombro di nubi fino al giorno di Natale, nel cielo si potranno ammirare le stelle cadenti di questo particolare periodo dell’anno denominate le Geminidi.

Un altro spettacolare evento sarà la possibilità di vedere il passaggio la cometa scoperta da Richard Kowalski, uno dei più grandi astronomi della Terra. Richard Kovalski è riuscito a scorgere la cometa dall’osservatorio di Tucson che si trova nello stato dell’Arizona, negli Stati Uniti d’America.

La cometa è stata chiamata dallo stesso Richard Kovalski, Catalina ed è possibile vederla nel nostro cielo in questo periodo all’alba. Catalina è possibile vederla in questi giorni all’alba solo dalle 5,30 alle 6,00; per vederla non ci sarà bisogno di particolari strumenti ma solo di un buon binocolo.

All’inizio gli astronomi avevano pensato che Catalina non fosse una cometa ma un asteroide che potesse avvicinarsi pericolosamente alla Terra, invece poi Richard Kowalski ha visto le due enormi code della bellissima cometa che potrà essere ammirata a dicembre nel cielo. Catalina proviene dalla Nebe di Oort e, forse, questa sarà l’unica volta che passerà vicino alla Terra.

Paolo Ochner, uno dei più celebri astronomi italiani, ha così spiegato il passaggio di Catalina: “Ora si vede nella costellazione della Vergine verso est-sud est.  Ma si sposterà rapidamente verso nord sorgendo più presto e dovrebbe raggiungere la massima luminosità nelle prossime settimane, sempre che non si frammenti come prevede un guru colombiano “.

L’astronomo dell’Osservatorio di Asiago ha anche detto che il viaggio di Catalina è iniziato milioni di anni fa e il 17 gennaio la bellissima cometa dalle lunghissime code toccherà il punto più vicino dalla Terra ad una distanza di soli 108 milioni di chilometri.

Paolo Ochner ha anche detto che una delle code di Catalina è lunga ben 800 mila chilometri ed è di colore bianco l’altra, invece, è di colore azzurro.

Un altro grande spettacolo si potrà ammirare nel cielo il giorno di Natale, per il giorno di plenilunio della Luna. Il plenilunio della Luna non avveniva a Natale da ben 38 anni, dal lontano 1977 e potrà essere ammirato solo nel 2034.

Il giorno della vigilia di Natale, ma solo con strumenti sofisticatissimi, sarà possibile ammirare anche il passaggio di un piccolo asteroide vicino alla Terra.

Loading...
loading...