breaking-news, Italia, Salute & Benessere

Atene – 1st WAGRO 2016 Athens World Academy of Growth Factors nd Stem CELL Athens Ledra Hotel

Atene - 1st WAGRO 2016 Athens World Academy of Growth Factors nd Stem CELL Athens Ledra Hotel

Intervistato il  prof. Francesco Inchingolo: “hanno partecipato al  consesso “1st Wagro 2016 Athens World Academy of Growth Factors and Stem cell Athens Ledra hotel” oltre 300 iscritti tra medici, odontoiatri e docenti internazionali.

L’argomento scientifico per cui sono stato interpellato a relazionare, ha suscitato moltissimo interesse, tanto che sono stato esortato da tutti in sala, a  conclusione del congresso,  a pubblicare tutto il materiale scientifico e la documentazione fotografica degli interventi chirurgici, nonché quelli di medicina estetica, che ho prodotto in sede del meeting, in quanto moltissimi partecipanti hanno dimostrato grande interesse scientifico.

Ho anche documentato con immagini fotografiche e video queste tecniche scientifiche innovative ed all’avanguardia, con immagini fotografiche del prima e dopo i vari trattamenti con Dermapen, Growth Factor, Apag con Prp, Carbossi terapia e radiofrequenza medicale.  Sono stati dimostrati  gli effetti sull’organismo dei fattori di crescita con utilizzo di cellule staminali, suscitando notevole interesse soprattutto sulla metodica di applicazione dei fattori di crescita, utilizzati nella medicina già dal 1998 da “Robert E. Marx”.

I “Growth Factor”  vengono utilizzati in molti settori della medicina, in odontoiatria, in chirurgia maxillofacciale, chirurgia generale,  in chirurgia plastica chirurgia estetica, in chirurgia ginecologia, in dermatologia, in ostetricia, in oftalmologia, dermatologia, in medicina sportiva,  ecc…

Oggi con i fattori di crescita “siamo già nel futuro”, infatti è possibile guarire tutti i tipi di ferite, dalle ustioni alle cicatrici post-acneiche, dalle acne giovanile,  al rimodellamento dell’osso e dei tessuti molli fino a rigenerarlo. In conclusione con questa tecnica innovativa possiamo accelerare i tempi di guarigione degli interventi chirurgici in qualsivoglia settore della medicina.

La novità che è stata molto apprezzata è stata l’utilizzo dei fattori di crescita nel riempimento delle rughe nell’invecchiamento della pelle e soprattutto nel volumizzare labbra, contorno labbra, solco naso labiale, rughe di espressione, codice a barre del labbro, zampe di gallina nel contorno occhi, etc. etc..

A riprova dell’evoluzione della metodica applicativa che è stata studiata, e cioè di quanto si va affermando è il raffronto con le tecniche ormai obsolete e superate, infatti fino a qualche mese fa si utilizzava per volumizzare queste zona esclusivamente l’acido jaluronico.

Purtroppo l’acido jaluronico comporta una serie ci complicanze molto frequenti, che consistono nella reazione da parte dell’organismo che lo assume parzialmente o in alcuni casi non lo assorbe affatto, procurando reazioni allergiche e la generazione di “granuloma da corpo estraneo”, le cosiddette cisti.

L’utilizzo della tecnica volumizzante riempitivo con filler autologo “apag piu’ fattori di crescita con prp” non da alcun tipo di reazione, perchè sono autologhi ( ovvero sostanze dello stesso organismo), nè da alcun tipo di complicanza, diversamente come già detto dall’acido jaluronico.

Oggi, sia nella chirurgia orale, sia nella chirurgia Maxillo facciale, sia in medicina o chirurgia estetica, è possibile utilizzare l’innovativa tecnica autologa con “apag più fattori di crescita con prp” nel riempimento delle tasche parodontali, nel trattamento delle gravi atrofie ossee in particolare nelle atrofie del seno mascellare ( sinus lift) , e soprattutto per poter ringiovanire la cute, dando volume alle parti del viso che hanno ceduto nel tempo, riempire i solchi o qualunque ruga, “statica, dinamica, glifica o espressiva

Queste metodiche servono per contrastare i segni naturali di ogni “cedimento delle strutture cutanee” dovute ad una carenza di neo angiogenesi, di collagene ed elastina, o per lo stiramento e l’estensione ripetuta delle parti.

Con queste metodiche si riattiva l’angiogenesi, ricostituendo il nuovo collageno ed elastina,  per cui i tessuti riacquisiscono una nuova lucentezza ed una nuova elasticità in memoria della loro giovinezza.

Nella medicina l’innovazione della tecnica rigenerativa, nell’utilizzo dei fattori di crescita esposti al consesso internazionale del “1° Wagro ad Atene” ha evidenziato come l’invecchiamento della pelle e la guarigione dei tessuti molli e duri negli ultimi anni ha fatto un notevole progresso scientifico, possiamo dire di aver raggiunto già oggi il Futuro contro l’invecchiamento e la riparazione dei tessuti umani”.