Roma, folle fuga sul Tevere. Leccese ruba un battello turistico e scappa. Denunciato

0
506

nteverereasilvia7601

Un inseguimento da film. C’è chi preferisce rubare auto e sono in tanti i ladri che si dedicano e chi, invece,  si porta via un intero battello turistico scappando lungo il Tevere. La singolare vicenda è accaduta ieri mattina. Un leccese di 48 anni, identificato con le iniziali L.A.V., dopo aver trovato rifugio per la notte su un battello ormeggiato  vicino al Ponte Marconi, ha  pensato bene di tagliare la corda fuggendo su di esso.  Senza sapere con cognizione di causa, come guidarlo, dove andare o fermarsi.

La situazione è precipitata quando l’uomo si è ritrovato sul barcone il titolare che si apprestava ad iniziare la sua giornata di lavoro che lo ha subito invitato con le buone a scendere dal mezzo. In tutta risposta l’intruso ha reagito minacciando il gestore della barca con un coltello, ha mollato in tutta fretta gli ormeggi ed è scappato a bordo del grande mezzo. Non si comprende ancora il perché di questo insolito gesto.

Il ladro, infatti, non si è rivelato un asso della navigazione con la sua fuga a rilento. Incapace di condurre e portare a velocità il barcone, l’uomo è stato subito raggiunto, dopo aver percorso solo un chilometro,  dalla Polizia di Stato della Fluviale che lo ha denunciato per rapina impropria e resistenza a pubblico ufficiale.

Loading...