breaking-news, Italia

Taranto, scoperti due scheletri che da secoli sono abbracciati, forse era una coppia di amanti

Un ritrovamento incredibile quello fatto a Taranto, dove durante gli scavi per dei lavori dell’Acquedotto Pugliese, sono stati ritrovati due scheletri che sembrano abbracciati.

Il ritrovamento dei due scheletri che sembrano essere abbracciati è avvenuto in via Messapia nelle vicinanze del plesso ospedaliero Santissima Annunziata.

Le foto mostrano i due crani uno accanto all’altro come se si trattasse di una coppia di amanti che tenta di proteggersi l’uno con l’altro.

Foto bellissime che sembrano voler simboleggiare l’amore eterno.

Antonietta dell’Aglio, dirigente della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Puglia ha affermato che: «L’unica certezza è che si tratta di una tomba risalente al VI secolo a.C».

Subito dopo l’intervento della Soprintendenza i due scheletri sono stati portati via ed in molti sperano che al più presto siano ricongiunti.