Bari & Dintorni

Non va più a lavorare per scovare i Pokemon, il padre “sono fiero di lui”

tom

Tom Currie è un ragazzo di 25 anni della Nuova Zelanda che fino a poco tempo fa aveva un lavoro e una vita normale.

Poi, da quando ha scaricato il gioco virtuale Pokemon go, è stato così tanto catturato dalle dinamiche del gioco che ha deciso di dedicarsi esclusivamente a questo gioco lasciando anche il posto di lavoro.

E così da quel momento gira il suo paese per scovare tutti i 151 pokemon presenti sul suo territorio.

Fino ad ora ne ha scovati  51.

Quando ha comunicato la sua decisione a casa il padre ha detto:”Ho sempre saputo che un giorno mio figlio sarebbe diventato famoso”.

Tom è orgoglioso di questa avvenuta che può vivere anche e sopratutto grazie all’approvazione dei suoi genitori che lo sostengono anche economicamente; infatti il ragazzo gira per il suo paese e per gli spostamenti ha bisogno anche di soldi che puntualmente gli vengono dati dai suoi genitori.

 

Tom Currie ha dichiarato:”Finora ho fatto 50 km e sono al livello 20”