breaking-news

Tragico errore, teme che ci sia qualcuno in casa, chiama la polizia ma gli agenti uccidono lei

 

 

Una donna, sola in casa, aveva sentito dei rumori.

Per timore che potesse essere entrato qualcuno ha chiamato la polizia, sono intervenuti gli agenti e credendo che fosse lei l’intruso l’hanno uccisa.

Questa terribile vicenda è accaduta negli Stati Uniti.

Il sindaco della città americana, Betsy Hodges ha dichiarato: «Sono profondamente turbata dall’incidente».

La donna, vittima di questo terribile e drammatico errore, si chiamava Justine Damond aveva 40 anni e da tre viveva a Minneapolis.

Le forze dell’ordine sono al lavoro per chiarire esattamente la dinamica di questa tragedia.