breaking-news, Italia

Noto Imprenditore si suicida in azienda lascia una lettere d’addio, non poteva più pagare stipendi ai suoi dipendenti

Un dramma della crisi. L’ennesimo. Un imprenditore di 61 anni è stato trovato morto questa mattina all’interno della sua azienda nel comune di Umbertide. Sono stati gli stessi operai, all’arrivo al lavoro intorno alle sette, a scoprire il corpo senza vita del 61enne.

Subito è scattato l’allarme al 118, ma i sanitari – una volta arrivati sul posto – non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Ritrovata anche una lettera.

Gli agenti del Commissariato di Città di Castello, capitanati dal Vice Questore Aggiunto Lucia Ziliotto, stanno seguendo le indagini per cercare di chiarire le cause della tragedia anche se – da quanto emerge – il contenuto della missiva sarebbe stato esplicativo circa il dramma che stava affliggendo l’imprenditore: dalle difficoltà con le banche fino all’impossibilità di pagare lo stipendio dei suoi dipendenti.

L’uomo lascia una moglie, due figlie e una intera comunità sconvolta. La lettera è stata sequestrata e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.