Bari & Dintorni

Puglia, giorni di angoscia per la scomparsa della 16enne Noemi Durini, al setaccio tutto il territorio, in azione anche i cani molecolari

Ogni angolo del territorio  viene scandagliato dalle forze dell’ordine nel tentativo di ritrovare Noemi Durini una studentessa di 16 anni scomparsa nel nulla da più di una settimana.

Sono stati mobilitati molti uomini delle forze dell’ordine per le ricerche della ragazza ai quali si uniscono parecchi giovani del paese amici di Noemi.

Dalla prima mattinata di ieri a Specchia, città da dove è scomparsa la giovane, è stato aperto un centro Capsda chiamato “posto di comando avanzato”.

Il centro è aperto in pianta stabile e sta cercando di raccogliere più notizie possibili sulla scomparsa della 16enne.

Sono 15 le squadre che stanno perlustrando il salento a tappeto entrando anche in casolari abbandonati. Il coordinamento delle squadre è affidato alla protezione civile di Lecce.

Da qualche giorno sono entrati in azione anche i cani molecolari del nucleo cinofili dei Carabinieri. Fino ad ora però le ricerche si sono rivelate vane.

In questi giorni  i carabinieri hanno sentito più volte un amico di Noemi. Il ragazzo ha risposto alle domande dei carabinieri in maniera serena e lucida, ha anche detto che il loro rapporto si era inclinato da tempo.

La giovane è uscita di casa senza portare con se cellulare o altri investiti.