Bari & Dintorni

Il profilo Facebook del giovane assassino di Noemi preso d’assalto, marea d’insulti, “Schifoso maledetto”, “Portatelo in piazza”

Sulla pagina Facebook del reo confesso dell’omicidio di Noemi in questi giorni si sono moltiplicati gli insulti che oggi, dopo la confessione, sono diventati più numerosi e violenti.

Da giorni i carabinieri stavano stringendo il cerchio nei confronti del ragazzo che oggi, dopo ore di interrogatorio, ha confessato l’orrendo omicidio.

Molti conoscevano il ragazzo a Specchia e in tanti non vedevano di buon occhio la relazione di Noemi con quel 17enne troppo violento.

In questi giorni molti sono stati i messaggi su Facebook che invitavano il ragazzo a dire la verità. Oggi, purtroppo, il drammatico epilogo con la confessione e il ritrovamento del corpo di Noemi in un pozzo.