Uccide l’ex moglie con un coltello da cucina per una bolletta da pagare

0
161

Una donna è stata uccisa dall’ex marito.  L’ennesimo litigio tra i due è scoppiato questo pomeriggio poco prima delle 15 nell’appartamento di proprietà dell’uomo.

Al centro della discussione, secondo i primi accertamenti, ci sarebbero alcune bollette da pagare e forse un presunto tradimento. Elena Seprodi, 48 anni, romena, ha urlato con tutto il fiato che aveva in gola quando ha visto l’ex marito, Kujtim Hasanaj, 49 anni, albanese, aggredirla con un coltello da cucina in quella che era stata la loro casain via Asti 4 a Casale Monferrato e dove da qualche tempo abitava solo più lei.

Le grida si udivano fino dall’altra parte della strada dove c’è la sede della protezione civile e dove proprio questo pomeriggio era in programma un corso per la polizia municipale. Sono stati alcuni agenti i primi ad accorgersi che nell’alloggio del palazzo di fronte stava accadendo qualcosa di terribile. Hanno provato ad entrare ma hanno trovato l’appartamento sbarrato. Poco dopo sono arrivati i carabinieri che hanno fatto irruzione nell’appartamento e hanno trovato il corpo della donna in una pozza di sangue sul pavimento.

Il marito, in stato di agitazione, era accanto a lei. L’uomo è stato arrestato e portato in caserma per essere interrogato.

La coppia, che ha anche un figlio, si era separata da qualche tempo. Litigavano spesso, un po’ per tutto. Al centro dell’ultima lite il pagamento di alcune bollette che l’uomo avrebbe, forse, dovuto saldare. Per questo i due si erano visti nel primo pomeriggio. Le indagini sono coordinate dalla procura di Vercelli.

loading...
loading...