Bari & Dintorni

20enne investe madre e figlia, la più anziana muore. Poi scappa e provoca un altro incidente

Madre e figlia stavano attraversando la strada di fronte casa loro ad Aulla, quando un’utilitaria (una Fiat Punto) condotta da un giovane le ha travolte per poi fuggire subito via. Per la madre, Alice Palmieri di 87 anni, che è stata trascinata per una cinquantina di metri dall’auto pirata, non c’è stato nulla da fare.

L’anziana è deceduta nell’ambulanza che la stava trasportando in ospedale. Sua figlia, Maria Grazia Cantoni di 58 anni, verrà poco dopo elitrasportata, in prognosi riservata, al N.O.A. di Massa. La donna non sarebbe in pericolo di vita, per quanto le sue condizioni di salute siano apparse delicate.

Il conducente, che probabilmente nel tentativo di fuggire subito avrebbe causato anche un tamponamento (neanche in questo caso si sarebbe fermato), è stato raggiunto dai militari che lo hanno portato in caserma a Aulla: rischia l’accusa di omicidio stradale, lesioni gravissime ed omissione di soccorso; per lui scatta la misura degli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida da parte del Tribunale di Massa, che avverrà nelle prossime ore.

Si tratta di una ragazzo di poco più di vent’anni di Pallerone. Sembra che la sua fosse stata già stata notata qualche minuto prima nella parte più a nord del quartiere Gobetti, all’altezza di un negozio di mobili, procedere a grande velocità, per poi sbandare e rimettersi sulla carreggiata. Un minuto dopo il giovane che si trovava al volante ha investito le due donne ed è fuggito. I primi test effettuati in ospedale hanno consentito di escludere che fosse in stato di ubriachezza; ora sono invece in corso gli esami per verificare eventuali assunzioni di droghe.