Scappa con il giovane amante e i soldi di famiglia: i figli la sequestrano per riportarla a casa

0
189

La madre scappa con un uomo più giovane di lei e con i soldi di famiglia. I figli, uno sedicenne, la rapiscono nel tentativo di riportarla a casa e finiscono in manette per sequestro di persona. È accaduto sabato scorso.

Una gazzella dei carabinieri di Riccione ha intercettato in viale D’Annunzio una Mazda, con la portiera posteriore aperta e un uomo aggrappato all’auto nel tentativo di entrarci dentro. La donna, una imprenditrice di 45 anni, era stata caricata con la forza in auto dai figli, meno di un’ora prima, all’uscita di un hotel di Miramare, dove aveva soggiornato con l’uomo, un 34enne del Kenya. Nel tentativo di aiutare la donna, il keniota si era aggrappato alla portiera dell’auto in fuga, poi fermata solo con l’arrivo dei carabinieri, dopo un breve inseguimento. Quando la Mazda è stata bloccata i carabinieri hanno notato la donna, costretta a bordo contro la sua volontà. Era stata appena sequestrata dai due figli, di 23 e 16 anni, con l’aiuto di un dipendente dell’azienda di famiglia, un uomo di 49.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, i due fratelli volevano riportare a casa la madre, intestataria di varie società  nel Varesotto, dopo che questa aveva lasciato il marito per seguire il nuovo compagno, per il quale stava spendendo una fortuna. Alla madre, i due fratelli erano arrivati grazie ad una telefonata del titolare dell’hotel dove la 45enne e il keniota avevano soggiornato senza pagare. La donna in albergo aveva lasciato oltre al conto da saldare anche il recapito dell’azienda di famiglia. I due fratelli e il dipendente sono stati arrestati in flagrante per sequestro di persona.

 

Loading...
loading...