Bari & Dintorni

Il boss dei boss è in fin di vita, è in coma dopo due interventi chirurgici

Totò Riina è in fin di vita. Lo storico boss di Cosa Nostra è in coma da giorni dopo due interventi chirurgici. Proprio oggi Riina compie 87 anni (è nato infatti il 16 novembre del 1930). Malato da tempo Riina  è ricoverato nel Reparto detenuti dell’ospedale di Parma. Le condizioni del boss di Cosa Nostra sono peggiorate negli ultimi mesi.

Lo scorso 11 luglio, ad esempio, in una relazione firmata dal dottor Michele Riva, primario del reparto di medicina interna dell’ospedale Maggiore di Parma, si leggeva che il boss di Cosa Nostra è “a rischio di morte improvvisa” a causa della sua cardiopatia. Proprio per questo c’erano state delle polemiche in merito alla sua presenza in aula nel processo che lo vede imputato per le presunte minacce al direttore del carcere di Opera.

In seguito le sue condizioni erano ulteriormente peggiorate tanto il Tribunale aveva deciso di rinviare il processo dal momento che Riina non poteva essere trasferito “al di fuori della sezione detentiva” dell’ospedale per via delle sue condizioni fisiche.

Arrestato il 15 gennaio del 1993 dopo 24 anni di latitanza, Riina è ancora considerato dagli inquirenti il capo indiscusso di Cosa nostra.