Un malore improvviso a casa di amici se l’è portato via a soli 38 anni, anche il padre era morto così

0
102

Nicola Boscolo era a cena con la moglie a casa di amici, quando un attacco cardiaco gli è stato fatale. Molti anni fa, anche il padre era morto per un infarto. Il dramma si è consumato in pochi minuti: prima il malore, poi la difficoltà a respirare e la perdita dei sensi. Gli amici che erano con lui hanno provato a rianimarlo subito, ma nemmeno l’intervento dei sanitari del 118 è servito a salvargli la vita.

Impiegato alla Fincantieri, Nicola era noto a Sottomarina (Venezia), dove viveva, per la sua grande passione, il nuoto. Molto del suo tempo libero lo impiegava alle piscine del Clodia, dove prestava servizio come bagnino e istruttore della squadra di pallanuoto.

La squadra di pallanuoto, scrive VeneziaToday, molto gli doveva, dal momento che aveva contribuito in maniera decisiva alla sua nascita. Sui social non è mancato il ricordo dello staff: “Ci stringiamo alla famiglia del nostro caro Nicola per la sua prematura scomparsa”. Il coordinatore dell’attività sportiva del centro, Nicola Doria, lo ricorda come un grande amico: “È scontato in questi casi dire che era sempre sorridente ed una brava persona, ma Nicola era proprio così”.Tanti  i messaggi di cordoglio su Facebook. “Che disgrazia, non ci sono parole”, si legge, e ancora “Sei nel mio cuore”.

Loading...
loading...