Bari & Dintorni

Igor il Russo arrestato in Spagna dopo conflitto a fuoco in cui sono morte tre persone, era ricercato da mesi in Italia per diversi omicidi

Igor il Russo, alias di Norbert Feher, il killer serbo latitante accusato degli omicidi del barista di Budrio Davide Fabbri e della guardia volontaria Valerio Verri, è stato arrestato in Spagna al termine di un conflitto a fuoco con la Guardia Civil. Ne dà notizia su twitter il sito Wikilao, specializzato in temi di sicurezza. L’arresto – riferiscono i carabinieri di Bologna – è avvenuto durante una sparatoria nella zona di El Ventorillo, nella quale sono morte tre persone, tra cui due uomini della Guardia Civil.

Il 13 dicembre si è aperto al tribunale di Ferrara il processo a Feher. L’uomo – chiamato Vaclavic Igor anche nel ruolo di udienza fuori dall’aula e non con il suo vero nome – viene sottoposto a giudizio per tre rapine commesse nell’estate 2015, secondo l’accusa di procura, carabinieri e polizia, con la sua banda composta da Ivan Pajdek e Patrik Ruszo, che sono già stati condannati in abbreviato, davanti al gup, rispettivamente a 15 e a 14 anni.