Loading...

Puglia, folle inseguimento in città, speronata auto Polizia, due agenti feriti

0
110

Rocambolesco inseguimento, due arresti e agenti feriti. E’ in breve il bilancio di quanto accaduto la scorsa notte, a Cerignola, quando gli agenti del commissariato ofantino hanno tratto in arresto due giovani pregiudicati del posto. Si tratta di Matteo Compierchio, di 19 anni e Danilo Pio Didonato di 18, che dovranno rispondere dei reati di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato dei beni dello Stato.

Tutto è partito in via Napoli, dove gli agenti hanno notato una Opel Corsa dirigersi verso il centro della città con due persone a bordo, proseguendo a bassissima velocità; nell’intimare l’Alt Polizia per procedere ad un controllo, il conducente ha accelerato l’andatura per darsi alla fuga, ingaggiando una pericoloso inseguimento per le vie cittadine. L’Opel Corsa ha percorso numerose strade a folle velocità procedendo anche contromano in spregio delle indicazioni stradali e noncurante delle pessime condizioni atmosferiche, mettendo in pericolo la circolazione stradale.

Giunti in viale di Vittorio, l’auto con a bordo i due giovani ha eseguito un violenta sterzata entrando in collisione con l’auto di servizio; successivamente in via XX Settembre l’autovettura è andata a sbattere contro il muro perimetrale di un’abitazione. A quel punto, i due sono scesi dall’auto per proseguire la fuga a piedi ma sono stati prontamente bloccati dagli agenti, nonostante la resistenza opposta. L’auto, intestata ad una ditta con sede in Cerignola, è risultata sprovvista di copertura assicurativa, mentre Compierchio privo di patente di guida.

Sul posto è giunto anche il personale della locale Compagnia dei Carabinieri che ha provveduto ai rilievi stradali e alle contestazioni delle violazioni al Codice della Strada; mentre gli agenti intervenuti, per le lesioni riportate, sono stati medicati presso il pronto soccorso dell’ospedale di Cerignola con una prognosi di 10 giorni. I due, sono agli arresti domiciliari a disposizione della Procura della Repubblica di Foggia, in attesa del processo per direttissima.

Loading...