Bari & Dintorni

Infermiere uccide 100 pazienti, la sua giustificazione, “mi annoiavo”

Un infermiere ha ucciso 100 pazienti per noia.

L’uomo, Niels Hoegen lavorava in un ospedale in Germania e, poiché si annoiava, somministrava ai pazienti medicine per poi rianimarli e fare bella figura con i colleghi.

L’infermiere che ha ucciso circa 100 pazienti tra i 34 e i 96 anni ha ammesso gli omicidi e ha spiegato cosa lo ha spinto a uccidere senza pietà, sia la noia di giornate interminabili di lavoro che il desiderio di essere apprezzato e invidiato dai colleghi che si sarebbero dovuti stupire di fronte alla sua bravura di rianimare persone in fin di vita.