Pedofilo ucciso di botte durante una rissa in carcere, era stato condannato a 40 anni di carcere

0
113

Un pedofilo che doveva scontare 40 anni di carcere è stato pestato a sangue durante una rissa in carcere ed è morto per le ferite riportate.

L’uomo si chiamava Christian Maire e aveva 40 anni. Era a capo di un’organizzazione criminale che aveva raggirato e sfruttato più di 100 bambini e ragazzine negli Stati Uniti d’America.

L’uomo stava scontando la sua pena in un carcere in Michigan ed è stato coinvolto in una rissa e poi massacrato di botte.

 Padre di due figlie riusciva a entrare in contatto con le sue vittime fingendosi un bambino con dei profili falsi e poi iniziando a chattare con loro.

Il 40enne era a capo di un’organizzazione che aveva altri nove componenti che agiva sia negli Stati Uniti d’America che in Canada.

Tutti i componenti dell’organizzazione si sono dichiarati colpevoli e sono stati condannati a decenni di carcere.