Giallo a Milano, trovato il cadavere di un uomo murato vivo in una casa, aveva tra i 35 e i 45 anni

0
76

Un cadavere murato in casa. È la macabra scoperta che ha fatto il proprietario di un’abitazione nella «Villa degli Occhi», un complesso settecentesco trasformato nel 2008 in un residence di lusso in via XXIV Maggio a Senago, nel Milanese. Il corpo – ridotto a uno scheletro – era nascosto nell’intercapedine di un muro, in una struttura accanto all’abitazione. A trovarlo sono stati alcuni operai che svolgevano lavori di ristrutturazione. È stato il padrone di casa ad avvisare i carabinieri di Desio, che sono andati sul posto e hanno avviato le indagini.

Sono intervenuti anche i militari del Nucleo investigativo di Monza, che stanno cercando di ricostruire l’identità della salma, appartenente a un uomo tra i 35 e i 45 anni. Mistero anche su chi abbia potuto nasconderla lì, sulle modalità della morte e quanto tempo sia rimasto nascosto. I resti del corpo sono stati asportati dall’intercapedine e posti sotto sequestro. Ora saranno esaminati dagli esperti del LabAnOf, il laboratorio di antropologia e odontologia forense dell’Università di Milano, e dal medico legale. I carabinieri hanno interrogato a lungo il padrone di casa e gli operai che stavano lavorando sul cantiere. Intanto, la Procura di Monza ha aperto un fascicolo d’indagine per occultamento di cadavere.

Loading...