Prima violentò poi uccise drogandola la nipote di 11 anni, arrestato è stato linciato dagli altri detenuti in prigione

di | 2 Febbraio 2019

Miguel Rivera, 58 anni, è arrestato dopo che sua nipote, Precious Wallaces, sarebbe morta per overdose di fentanil mentre la faceva da baby-sitter.

Le forze dell’ordine, dopo qualche tempo dal decesso della ragazza, accertarono che l’uomo abusò più volte della nipote. Gli abusi sono stati resi noti subito dopo che e gli investigatori avevano scoperto il DNA di Rivera sulla ragazza durante la sua autopsia.

L’uomo era già rinchiuso in carcere per l’omicidio della nipote. Ma subito dopo che si era diffusa  la notizia delle violenze perpetrate nei confronti della nipote, il Riviera è stato linciato da alcuni detenuti  della Middleton House of Corrections in Massachusetts.

L’uomo è stato soccorso dalla Polizia Penitenziaria e subito medicato nel pronto soccorso del carcere.

Il Rivera è stato rinchiuso in una cella di isolamento e per il momento non potrà avere contatto con gli altri detenuti.

Loading...