Bari & Dintorni

Il compagno russa troppo forte e lei lo spara alla testa mentre sta dormendo

Lorie Morin, una donna di 47 anni della Florida, è stata accusata di aver sparato al suo fidanzato. La motivazione del suo gesto? Russava troppo forte, disturbandola.

La donna è stata arrestata per tentato omicidio, mentre l’uomo è stato trasportato d’urgenza in ospedale.

Alcuni filmati diffusi dopo l’incidente mostrano la vittima, Brett Allgood, mentre viene trasportato in barella dai soccorritori, dopo l’intervento della polizia, che è stata allertata intorno alle 22.20 di mercoledì scorso.

Secondo una prima ricostruzione si era trattato di un fatto accidentale. Dopo aver parlato con la vittima, però, la polizia ha appreso che la donna avrebbe agito volontariamente, raggiungendolo in camera da letto con l’arma, perché infastidita dall’uomo che russava troppo forte.

Secondo il racconto della vittima, l’uomo avrebbe sentito un forte sparo per poi risvegliarsi disteso in una pozza di sangue con un dolore lancinante all’ascella destra.

Quando la polizia ha interrogato nuovamente Morin, la donna ha cambiato la sua versione, spiegando che il colpo è stato esploso accidentalmente quando l’uomo ha tentato di strapparle la pistola dalle mani.

In tribunale la donna ha anche finto commozione, coprendosi il volto con le mani, ma che non ha mai versato una lacrima durante tutti gli interrogatori. Morin ora è in arresto e si trova nel carcere della contea di Brevard.