85enne ascolta a volume altissimo Radio Maria disturbando il vicino, tutto finisce in rissa

0
42

Radio Maria protagonista di un buffo episodio accaduto a Vicenza. Non è mai stato un mistero che gli ascoltatori più affezionati della frequenza siano gli anziani: il discorso è valido come non mai per un’85enne vicentina che abita in un condominio e ogni mattina ha l’abitudine di ascoltare l’emittente ad un volume particolarmente alto, considerati i suoi problemi di udito.

Il dirimpettaio dell’85enne ha cercato di pazientare e di sopportare, ma non ce l’ha proprio fatta. Il vicino ha cercato in tutti i modi di farle capire che stava disturbando e quando ha capito che non c’era nulla da fare è esploso. La vicenda è finita in tribunale e quindi si conoscono tutti gli scambi di battute e accuse tra i due.

Il dirimpettaio ha minacciato di dare fuoco all’appartamento dell’85enne in modo da far sparire per sempre la radio e la televisione. Dalle parole, poi, si è passati ai fatti.

La donna ha coinvolto il figlio dopo essere stata presa di mira dal vicino che non ne poteva più del rumore. La signora ha “sguinzagliato” il sangue del suo sangue, un 56enne che però è stato aggredito dal vicino e preso addirittura a pugni.

Ecco perché da una presunta ragione è passato al torto e ora dovrà rispondere di accuse molto pesanti, minacce e violenza privata. Nei guai è finito un 47enne che è stato molto più deciso degli altri condomini che hanno sopportato in silenzio.