Bari & Dintorni

Chiede al fidanzato se è abbastanza carina, il ragazzo non risponde e finisce all’ospedale

Diventi tutti i giorni più carina, ma in fondo resti sempre una bambina. Una ragazza americana forse si sarebbe accontentata di questo complimento a metà in puro stile Fred Buscaglione dal fidanzato, purtroppo le cose sono andate diversamente. I fatti si sono svolti nello stato del Texas, per la precisione nella città di Laredo. In questa località ci sono soprattutto persone di origine ispanica.

Lo stesso deve dirsi per la giovane protagonista della vicenda che stiamo per raccontare. Si chiama Lizeth Guadalupe Ramirez e ha 20 anni. Le accuse del compagno contro di lei sono molto gravi: l’uomo è stato aggredito fisicamente da quella che credeva la sua dolce metà, un attacco in piena regola che lo ha costretto a recarsi al pronto soccorso per ricevere le cure del caso. Che cosa è successo di preciso?

La versione iniziale che hanno raccolto le forze dell’ordine ha fatto pensare a una pesante lite domestica. La 20enne ha rivelato come l’aggressione fosse la conseguenza del comportamento violento del ragazzo, il quale avrebbe anche tentato di strangolarla. Una legittima difesa in piena regola dunque. La verità è venuta a galla in tutta la sua memorabilità soltanto qualche ora dopo grazie a un’altra ricostruzione.

Ovviamente non si poteva ascoltare soltanto l’apparentemente pacifica Lizeth, bisognava sentire anche l’altra campana. La versione del convivente è stata diversa ed è diventata lo spunto per una notizia in grado di attrarre i giornali di tutto il mondo, non soltanto quelli della città texana. Ecco cosa ha scatenato l’ira funesta della giovane e cosa è successo subito dopo l’incriminazione formale.