Due giovani vincono 4 milioni di sterline ma la lotteria blocca tutto perché hanno pagato il biglietto con una carta rubata

0
766

“Hanno pagato il biglietto vincente della lotteria con una carta di debito rubata”: con questa motivazione le autorità della lotteria britannica hanno bloccato il pagamento della vincita a due trentenni.

Il jackpot è davvero importante: quattro milioni di sterline, con i due giovani che già progettavano l’acquisto di immobili e crociere nei Caraibi.

 Il servizio di lotteria inglese Camelot si è insospettito dopo aver scoperto che Mark Goodram e Jon-Ross Watson, rispettivamente 36 e 31 anni, non erano in possesso di un conto in banca sul quale accreditare il premio. Secondo i media britannici, i due non hanno spiegato le modalità di acquisto del gratta e vinci fortunato. Graham e Watson hanno detto che a comprare il biglietto vincente è stato un loro amico di nome John, senza però fornire ulteriori dettagli. Scatenando così il sospetto da parte delle autorità del lotto.

A insospettire i vertici di Camelot sono stati anche i trascorsi giudiziari dei due giovani di Bolton: Watson è stato condannato per diversi reati tra cui frode bancaria, mentre Goodram è stato arrestato per furto con scasso l’anno scorso. Entrambi sono apparsi negli elenchi di “Most Wanted di Bolton” per presunti crimini compiuti nella zona negli ultimi anni. Camelot ha affermato che non pagheranno le vincite ai possessori di carte rubate, ma il sito web ufficiale non indica alcuna procedura a riguardo.

Gli utenti possono infatti acquistare i biglietti con carta di credito o di debito e non sono obbligati a mostrare un documento d’identità. La lotteria inglese non è nuova a decisioni del genere: nel 2018 bloccò un jackpot da 200mila sterline vinto da un 56enne sostenendo che una delle coordinate della carta di credito risultava “alterata”.

Loading...