Bari & Dintorni

Bimbo di 8 anni costretto a sposare per due volte donna di 61 anni

Sanele Masilela si è sposato a otto anni. E se non fosse abbastanza scioccante, basti aggiungere che la moglie ha 61 anni.

Sanele, il più giovane di quattro fratelli, vive nella città di Tshwane, in Sudafrica, e un giorno ha spiegato  ai genitori che gli spiriti dei suoi antenati gli stavano dicendo che doveva sposare la sessantaduenne Helen Shabangu.

Molti genitori forse ignorerebbero la cosa, o magari farebbero un discorsetto al figlio, ma quelli di Sanele hanno preso la cosa molto sul serio e hanno contattato Helen, convincendola a sposare il figlio ed offrendole 800 dollari di dote, spendendo inoltre circa 1.500 euro per la cerimonia, che peraltro si è tenuta per due volte nell’arco di qualche mese secondo la tradizione sudafricana (una volta presso la casa dello sposo, ed una seconda in quella della sposa).

Alla cerimonia hanno partecipato il marito Helen (che è sposata da 30 anni) ed i cinque figli di lei di età tra i 28 ed i 38 anni: apparentemente, per nessuno di loro il matrimonio della donna con il bambino rappresentava un problema.

In ogni caso il matrimonio non ha valore legale, ed una volta terminata la cerimonia la sposa e lo sposo sono tornati alle rispettive case. Ma nonostante ciò, sono stati molti i concittadini che hanno commentato negativamente il matrimonio, con alcuni che sono arrivati a definirlo una cosa disgustosa.

La madre di Sanele spiega però si è data tanto da fare per soddisfare la richiesta del figlio: “Non mi crea problemi, perché so che questo è quello che vogliono gli antenati e li fa felici. Se non lo avessimo fatto qualcosa di male sarebbe successo. Non mi interessa quello che dice il resto della gente”.