Troppo scollata, per il personale non può salire su un aereo

0
436

Disavventura per una donna che si è vista rifiutare l’imbarco su un volo della Southwest Airlines, perché il personale ha ritenuto a sua scollatura eccessiva e ‘inappropriata’. Gli addetti hanno sostenuto che l’abbigliamento ricadeva nella clausola del ‘Contratto di Trasporto’ che permette di rifiutare il trasporto a quei clienti il cui abbigliamento è ritenuto indecente, osceno o palesemente offensivo.

La donna ha così rischiato di dovere rinunciare al volo da Las Vegas a New York, ma alla fine ignorando la decisione del personale della Southwest Airlines, la donna è comunque salita a bordo e alla fine il volo è decollato normalmente.

La donna ha così commentato: “Visto, l’aereo non è caduto… La mia scollatura non ha interferito con la capacità di funzionamento dell’aereo. Per aggiungere al danno la beffa, il tizio seduto a bordo di fronte a me indossava una maglietta con un vero preservativo Trojan incorporato ad una busta di plastica trasparente, lui non ha avuto problemi a salire sul suo volo“.

Quando la storia è diventata di dominio pubblico, la compagnia aerea ha chiesto scusa alla donna, ma non è la prima volta che una linea aerea ha dovuto fare marcia indietro dopo essersi sbilanciata troppo. ‘United Breaks Guitars’, canzone dedicata ad una chitarra rotta da una compagnia aerea, è diventata una hit su YouTube ricevendo oltre 12 milioni di visualizzazioni e un sacco di cattiva pubblicità per United.

Loading...