Bari & Dintorni

Una brutale malattia, giovane mamma chiede di esaudire l’ultimo desiderio alle figlie. Loro lo esaudiscono, l’amore vince sempre

Sapeva che se ne sarebbe andata per sempre dopo quell’impietosa diagnosi di cancro ai polmoni. Anche con l’intento di rendere meno dura la sua scomparsa alle due figlie e al marito, Jo Reszczynski, 34 anni, ha esortato la sua famiglia a “continuare a celebrare la vita” ricordandola in un modo particolare: Chris, 37 anni, e le figlie Olivia e Bella di 9 e 5 anni, non l’hanno delusa. Il mese scorso hanno visitato nuovamente alcuni dei luoghi preferiti da Jo durante un viaggio organizzato dalla stessa mamma per la sua famiglia, come riporta il Liverpool Echo.

Jo, originaria di Woodchurch, Wirral, ha passato due anni a combattere il cancro ai polmoni prima di spegnersi lo scorso gennaio. La donna non aveva mai fumato in vita sua. Nonostante gli intervenenti chirurgici, la chemioterapia e la radioterapia, la 34enne ha perso la sua battaglia con quel male. “Quando mia moglie non stava bene, una delle cose che voleva che facessimo era andare a Disneyland Paris” racconta Chris.

“Ci siamo andati a febbraio per quattro giorni, poi abbiamo fatto una bella vacanza al mare per il compleanno di Olivia e a maggio Joe ci aveva organizzato un viaggio per andare a New York” spiega l’uomo, nominato “Miglior papà del Merseyside”, competizione alla quale lo hanno iscritto le figlie Olivia e Bella.

“Io penso che sia il miglior papà del mondo – ha detto Olivia al giornale locale – Quando mia madre non stava bene, si prendeva cura di tutto e poi stava con lei in ospedale per tutto il tempo. Ha anche passato un sacco di tempo con me e mia sorella, so che è stato difficile per lui” racconta la bambina.

Lo spirito di squadra è palpabile nella famiglia Reszczynski dopo che la perdita di Jo ha portato anche a un cambiamento nelle dinamiche familiari. “Ora è Olivia che fa il bucato e Bella è bravissima nel sistemare tutti i vestiti una volta fuori dall’asciugatrice e piegarli” racconta ancora papà Chris. “Io sto imparando come maneggiare piastre per capelli e asciugacapelli e sto cercando di dimostrare le mie capacità nel reparto trucco” scherza l’uomo. Poi un ricordo della moglie: “Era la migliore madre per le bambine. Non potrò mai sostituirla e non sarà mai dimenticata. Sto cercando di renderla orgogliosa di tutto ciò che faccio e di crescere le ragazze come avrebbe voluto” dice, commosso, Chris.