Bari & Dintorni

Giovane donna incinta mostra orgogliosa in una foto il suo pancione, ma viene arrestata per quello che c’è dietro

Brutta disavventura per una donna la quale, dopo essere rimasta incinta, ha voluto condividere col mondo la sua gioia mostrando il suo pancione gonfio sui social network. Si tratta di una cosa apparentemente innocua, una consuetudine oramai condivisa da moltissime donne che si apprestano a diventare madri, ma a lei è valsa la prigione. Ecco perché.

 La donna in questione (conosciuta semplicemente col nome di Natosha) era felicissima di poter mostrare con orgoglio il suo pancione, dove il suo bambino stava crescendo giorno dopo giorno, purtroppo però non si è premurata di controllare cos’altro stesse inquadrando nella foto. Lei non ci ha fatto caso, ma altri utenti sul web sì. Ed hanno subito segnalato la cosa alle autorità.

Dietro di lei infatti, sul tavolino, è possibile vedere una siringa e diverse droghe. Inoltre attorno al braccio ha un guanto di gomma che, visto il contesto generale, significava che si stesse probabilmente preparando ad iniettarsi una dose di eroina. A quel punto la polizia non ha potuto fare altro che intervenire.

Natosha è stata arrestata pochi giorni dopo avere pubblicato quella fotografia: la polizia ha fatto irruzione in casa sua trovando un gran numero di prove che hanno permesso di incastrare la donna per numerosi reati. Natosha è stata così accusata di frode con carta di credito, guida con patente revocata ed appropriazione indebita. Paradossalmente però la donna non è stata però accusata di alcun reato relativo al presunto danneggiamento del bambino che portava in grembo.