Bari & Dintorni

Giovane donna arriva in ospedale con un ovetto Kinder incastrato nelle parti intime, racconta ai medici l’assurda storia è difficile immaginare il motivo

Una idea creativa per una proposta di matrimonio si è trasformata in un incubo per una donna, finita al pronto soccorso con un oggetto estraneo nelle sue parti intime.

 Precisamente un Kinder Sorpresa. Il piano della futura sposa era quello di inserire l’anello di fidanzamento all’interno dell’uovo di cioccolato, approfittando della tradizione dell’anno bisestile, secondo cui le donne possono invertire la tradizione, chiedendo loro la mano del loro uomo nel giorno del 29 febbraio.

La parte originale era quella di inserire l’anello all’interno della suo utero. Una mossa sicuramente imprudente visto che si è ritrovata al pronto soccorso, come si legge sul The Sun. La sua sfortunata storia è stata raccontata nel libro dello scrittore e medico, Adam Kay, This Is Going To Hurt, un raccolta dei momenti “più memorabili” della sua carriera da ginecologo in Regno Unito.

Riferendosi alla donna come “paziente JB”, Adam ha ricordato: “Ha deciso di sfruttare quella tradizione e fare lei la proposta al suo fidanzato.

Ha acquistato un anello di fidanzamento, però si è presentato il problema di metterlo dentro un uovo Kinder e poi inserirlo nella proprio utero”. “L’idea era quella di far lavorare il suo partner con le dita. L’avrebbe dovuto recuperare e poi probabilmente si sarebbe dovuto mettere in ginocchio. Tutto molto romantico…” ha continuato Kay.

Sfortunatamente la sorpresa non è andata come previsto e l’uovo ha finito per restare bloccato all’interno dell’utero della futura sposa e così è stata costretta a recarsi in ospedale. “Quando è arrivata non ci ha spiegato cosa era successo. Voleva che restasse una sorpresa. Abbiamo rimosso l’uovo usando un paio di pinze, ma sia io che il fidanzato eravamo ancora all’oscuro del contenuto” ha detto il medico. “Poi hanno parlato tra di loro e lui le ha fatto la proposta di matrimonio. Lei ha risposto di ‘sì’. Forse anche per la choc la paura di ciò che una donna potrebbe fare con un Kinder sorpresa in caso venisse respinta…” ha concluso Kay.