Bari & Dintorni

Le ingessano il piede sbagliato, ma se ne accorgono dopo quasi un mese

ci sono voluti 25 giorni prima che i medici del cto comprendessero di aver ingessato il piede sbagliato a una signora di 52 anni.

La donna, originaria di Frattamaggiore, è caduta da una scala mentre stava cercando di sistemare al meglio una tenda.

La donna ha avvertito un forte dolore al piede e ha avvisato subito il marito, che stava al lavoro, dell’incidente domestico.

L’uomo è arrivato immediatamente a casa e i due coniugi hanno deciso di recarsi al vicino Cto per comprendere quali danni la donna avesse avuto.

Dopo una radiografia i medici hanno deciso di ingessare il piede. Solo che i medici hanno iniziato a ingessare il piede sbagliato.

La donna ha subito informato del probabile errore i medici che hanno risposto che erano loro i dottori e che toccava a loro decidere il da farsi.

Dopo 25 giorni di sofferenze atroci, per il persistere del dolore al piede non ingessato, la donna si è recata nuovamente al Cto per chiedere delucidazioni.

I medici hanno sottoposto l’arto ingessato a una nuova radiografia e hanno scoperto con grande meraviglia che il piede era sano e che era l’altro che doveva essere curato.