Bari & Dintorni

Mamma non ha soldi per pagare il parto, la dimettono ma trattengono la bambina a garanzia

Una mamma ha messo alla luce tre gemelli prematuramente e, per questo, i bambini hanno avuto bisogno di rimanere in osservazione  dopo la nascita.

I genitori dei piccoli, padre palestinese e madre arabo-israeliana, hanno saputo dall’ospedale di Gerusalemme Est dove la mamma ha partorito che avrebbero dovuto pagare 2.000 euro per il parto ma loro non avevano quella cifra.

Questa vicenda è raccontata dal quotidiano israeliano Haaretz.

Quando è arrivato il momento di far tornare a casa i piccoli, l’ospedale ne ha dimesso solo due e ha trattenuto la terza come garanzia del pagamento.

I genitori, sconvolti, si sono rivolti al ministero della Giustizia che ha interpellato l’ospedale che ha confermato che per loro è normale garantirsi il pagamento di un debito.

Allora il ministero ha ingiunto all’ospedale di lasciare immediatamente la bambina e di consegnarla ai genitori e così è avvenuto.