Ragazza 14enne va a letto, quando la mattina la mamma la va a svegliare si trova di fronte una scena raccapricciante

0
23303

Una ragazza di 14 anni aveva deciso di andare a letto ad ascoltare un po’ di musica prima di addormentarsi.

Purtroppo, però, la ragazza forse perché molto stanca, si è addormentata ed è rimasta tutta la notte con le cuffiette attaccate allo smartphone che, a sua volta, era collegato al caricabatteria. Ad un certo punto lo smartphone si i è surriscaldato ed è esploso uccidendo la ragazza.

Questa vicenda è accaduta a Bastobe, in Kazakistan.

La notte nessuno si è accorto di nulla ma la mattina, quando la mamma è andata a svegliarla si è ritrovata di fronte una scena raccapricciante.

La ragazza,  Alua Asetkyzy Abzalbek è rimasta uccisa dalle ferite gravissime causate dallo scoppio dello smartphone.

Un’amica della ragazza ha voluto salutare la sfortunatissima 14enne sui social scrivendo così: “Non riesco ancora a crederci. Siamo stati insieme fin dall’infanzia. È così difficile per me senza di te. Mi manchi tanto”.

Per il momento non è stata svelata la marca dello smartphone ma pare che la famiglia voglia fare causa alla azienda produttrice.

Loading...
Загрузка...