Per strada trova una poltrona abbandonata , se la prende ma quello che trova dentro gli svela un segreto del proprietario

0
19043

Un uomo, Mariusz Mikuliński, un giorno, mentre passeggiava si è imbattuto in una poltrona molto bella ma consumata. Si è fermato ad osservarla e dopo averci pensato su un po’ ha deciso di portarla a casa perché, nonostante l’usura del tempo, gli piaceva proprio ma, soprattutto, gli diceva qualcosa.

L’uomo se l’è caricata e l’ha portata a casa sua. Li l’ha spolverata pulita e, mentre cerca  di rimetterla a nuovo si è ricordato di un gesto che lui faceva sempre da bambino, con la poltrona della nonna: nascondeva i giocattoli nelle pieghe. Ha messo così una mano e ha trovato un biglietto. Il biglietto conteneva una sorta di lista di azioni da compiere prima di un viaggio per la vacanza.

Il biglietto aveva anche una data 16 maggio 1974.

L’uomo racconta così:  “Avevo sempre desiderato una poltrona grande come quella. A quanto pareva al vecchio proprietario non serviva più per sbarazzarsene così. Era usata, i braccioli un pò consunti, ma mi ricordava quella che aveva mia nonna. Tra il sedile e lo schienale ci nascondevo i giocattoli”.

L’uomo aveva di nuovo cercato e aveva trovato anche una banconota e così ha pensato che quel viaggio non era stato fatto più chissà per quale motivo.

Mauritius avrebbe tanto voluto riconsegnare tutto al proprietario ma risalite a lui era impossibile.